CPU

Google Pixelbook svelato, i7 e 16 GB di RAM in 1,1 Kg

Pixelbook è il nuovo laptop Google equipaggiato con Chrome OS. Big G ha pensato a un prodotto che potremmo definire un 4-in-1, viste le modalità di utilizzo (tablet, laptop, tent, modalità per la visualizzazione dei video). Grande attenzione alla parte costruttiva, senza però dimenticare la potenza hardware e la qualità dello schermo per la fruizione dei contenuti multimediali.

Diamo innanzitutto uno sguardo alla scheda tecnica con le varie configurazioni:

  • Schermo: 12.3 LCD QuadHD (2.400 x 1.600, 235 ppi) 400 nits, supporto a Pixelbook Pen, Touch-Screen;
  • Processori: Intel Core i5 o i7 di 7a generazione;
  • RAM: 8 o 16 GB;
  • Storage: 128/256/512 GB SSD
  • Ingressi: 2 porte USB-C, jack audio da 3.5 mm, output per display 4K;
  • Sensori: giroscopio, accelerometro a 3 assi, magnetometro, sensore di luminosità, sensore Hall Effect;
  • Audio: doppio speaker stereo, 4 microfoni per la cancellazione del rumore;
  • Connettività: Bluetooth 4.2, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac 2×2 MIMO dual band;
  • Dimensioni: 290,4 x 220,8 x 10,3mm;
  • Peso: 1,1kg;
  • Batteria: 41Wh con ricarica veloce, autonomia fino a 10 ore;
  • Sistema operativo: Chrome OS, supporto a Google Assistant con tasto dedicato e supporto alle app Android;

Google ha riposto una particolare attenzione alla parte costruttiva. Il Pixelbook è infatti realizzato in vetro e alluminio, con un peso di appena 1,1 Kg e uno spessore di 10,3 mm. Tutto questo senza rinunciare ai processore i7, agli SSD da 512 GB e a 16 GB di RAM, oltre ovviamente allo schermo da 12.3 pollici.

Schermata 2017 10 04 alle 18 49 34
Schermata 2017 10 04 alle 18 49 05
Schermata 2017 10 04 alle 18 48 26

Schermata 2017 10 04 alle 18 54 47
Schermata 2017 10 04 alle 18 51 35
Schermata 2017 10 04 alle 18 49 21

L'azienda di Mountain View ha inoltre integrato una cerniera che consente di ribaltare il display, al fine di poter utilizzare Pixelbook nelle varie modalità sopra descritte. Ma non è tutto, in quanto il pannello frontale integra anche un digitalizzatore Wacom che consente di abbinare anche una penna smart.

Schermata 2017 10 04 alle 18 50 55

Si chiama Pixelbook Pen, ed offre una latenza di soli 10ms, sino a 2000 livelli di pressione e il riconoscimento dell'inclinazione in uno spazio di 60°. Google ha ovviamente pensato ad una suite software per sfruttare le potenzialità di questo accessorio, specie in ambito produttivo.

Schermata 2017 10 04 alle 18 53 25

Come detto in apertura, la parte software è affidata a Chrome OS. Big G ha pensato ad una perfetta integrazione con i nuovi Pixel 2, e infatti non manca il supporto completo al Play Store. Inoltre fa il proprio debutto su questo sistema operativo anche Google Assitant, che gode tra l'altro di un pulsante dedicato sulla tastiera.

Prezzi e disponibilità

Google Pixelbook è già disponibile in preordine negli Stati Uniti, Regno Unito e Canada. I prezzi partono da 999 dollari per la versione base, fino ad arrivare a 1.649 dollari per il modello top di gamma. La penna invece potrà essere acquistata al prezzo di 99 dollari.

Schermata 2017 10 04 alle 18 58 01

Niente Italia dunque, almeno per adesso. La commercializzazione nel Regno Unito però potrebbe rendere più semplice importare Pixelbook. In ogni caso, Big G punta anche al settore dei laptop versatili, nella logica di poter offrire un'ecosistema completo attorno al quale costruire il successo commerciale degli smartphone Pixel.


Tom's Consiglia

LG G6 è stato il primo smartphone borderless dell'azienda sudocreana, attualmente acquistabile su Amazon con uno sconto di 300 euro sul prezzo di listino.

Galaxy S8 Galaxy S8