Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Computer Portatili

HP Spectre 2016, il notebook più sottile del mondo

HP ha annunciato "il notebook più sottile del mondo", ossia l'edizione 2016 dello Spectre 13, meglio conosciuto semplicemente come "HP Spectre". Con uno spessore di 10,4 mm e un peso di 1,11 chilogrammi, questo notebook da 13,3 pollici sarà disponibile in prenotazione negli Stati Uniti a partire dal 25 aprile a un prezzo di partenza di 1.169 dollari. Al momento non abbiamo comunicazioni ufficiali sui prezzi per l'Italia, ma solo una data di disponibilità in EMEA "a partire da giugno": vi terremo aggiornati.

spectre copper 675403

Negli scorsi giorni i dirigenti di HP avevano lanciato il guanto di sfida ad Apple con interviste sui maggiori quotidiani statunitensi in cui dicevano senza mezzi termini che "per anni Apple è stata vista come innovatrice e driver di innovazione", ma ora la musica cambia. In molti si chiedevano quale fosse la novità ed eccola: un notebook che ha le carte in regola per candidarsi come concorrente quotato del MacBook da 12 pollici e dell'XPS 13.

Leggendo le dimensioni è difficile farsi un'idea concreta di quanto sia sottile questo notebook, ma il nostro colleghi statunitense Sam Rutherford di LaptopMag ha avuto modo di metterci mano durante l'evento newyorkese di presentazione e ha scritto di essere "felice di dire che questo Spectre è uno dei migliori computer portatili mai prodotti".

spectre internals 675403

Lasciamo perdere per un attimo l'estetica e concentriamoci sulla configurazione, che prevede uno schermo Full HD (4K opzionale), processori Intel Core i5 o Core i7, 8 GB di memoria RAM e unità di archiviazione SSD fino a 512 GB. Non solo: a differenza del MacBook da 12 pollici, HP ha trovato il modo per inserire non uno, ma tre connettori USB Type-C nella base ultrasottile, di cui due supportano Thunderbolt 3.

Sono tutti collocati sul retro, che è il punto con maggior spessore: non è il massimo della comodità, ma è sempre meglio di niente. In più è presente solo la presa jack combinata per cuffia e microfono.

Anche i materiali costruttivi sono di alta qualità: il coperchio è in leghe di alluminio, il fondo della base è in fibra di carbonio, e ci sono molti dettagli che danno un tocco di prima qualità alla progettazione di questo computer, come l'inserto in rame lucido sul pannello retrostante della base, che è bello da vedere ma è anche una vera e propria calamita per le ditate.

Da notare inoltre che per ottenere un prodotto così sottile HP ha dovuto sviluppare nuove cerniere per il coperchio, dato che quelle tradizionalmente impiegate sui suoi notebook erano semplicemente troppo voluminose. Il produttore statunitense ha inoltre dovuto sviluppare un sistema di raffreddamento che rientrasse in una base così sottile, perché non ha voluto rassegnarsi a creare un prodotto fanless. Il risultato è un prodotto con processori Intel Core che internamente cela due ventole ultrasottili e gli heatpipe in rame che veicolano l'aria calda verso le griglie di aerazione sul retro per mantenere la base fresca durante l'uso.

Un effetto collaterale della progettazione è che per raggiungere lo spessore di 10,4 millimetri è stato necessario ridurre la corsa dei tasti, che adesso è di 1,3 mm rispetto agli 1,5 mm dello Spectre precedente. Nonostante questo, tuttavia, Sam Rutherford fa notare che il produttore ha aumentato la forza di attuazione necessaria per l'attivazione, per fare in modo che i tasti restituiscano comunque un feedback scattante che favorisce una digitazione comoda e spedita.

La dotazione poi comprende gli altoparlanti Bang e Olufsen comuni a tutti i prodotti di fascia alta di HP, e che in questo caso sono collocati ai lati della tastiera. Lo schermo da 13,3 pollici è molto luminoso ma non ha un'opzione touch, che sicuramente avrebbe alzato (anche se di pochissimo) peso e spessore. Quanto all'autonomia, HP dichiara 9,75 ore, che è un dato promettente, anche se bisognerà confermarlo in fase di test. Tenete conto che lo Spectre X360 da 13 pollici ha un'autonomia dichiarata di 12 ore, ma con i nostri benchmark è rimasto acceso "solo" per 8 ore e 25 minuti.

HP ha anche realizzato alcuni modelli con Tord Boontje e Jess Hannah caratterizzati da cristalli Swarovski e placcatura in oro a 18 carati: saranno messi all'asta e il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Nelson Mandela: se volete fare un'offerta tenetevi pronti per maggio, durante il Festival di Cannes.