Case e PC Completi

Il raffreddamento a liquido Enermax si basa sui micro-canali

Enermax ha puntato molto sul raffreddamento a liquido e al Computex 2012 di Taipei ci ha mostrato ben due soluzioni LCS, una chiamata ELC120 e una denominata ELC240. La prima sarà disponibile da luglio a circa 79 dollari ed è formata da cuscinetti ceramici e da una piastra in rame con micro-canali pensata per aumentare la conduttività termica ed evitare i picchi di temperatura, mantenendo l'aumento di calore graduale e più lento rispetto a soluzioni concorrenti.

Enermax ELC120

Come vedete non manca una ventola da 12 centimetri. Questo prodotto è compatibile con i socket LGA 775, 1155, 1156, 1366 e 2011 di Intel, mentre sul fronte AMD troviamo il supporto AM2, AM2+, AM3, AM3+ e FM1. Esclusi gli Opteron e per ora anche le nuove APU Trinity socket FM2.

La soluzione ELC240 non è altro con un ELC120 raddoppiato. Radiatore due volte più grande e due ventole da 12 centimetri. Le caratteristiche tecniche sono le stesse del modello che vi abbiamo appena descritto, anche se va detto che questa soluzione si presta maggiormente a soluzioni socket LGA 2011 con processori costantemente sotto carico. Questo prodotto sarà disponibile sempre da luglio a 119 dollari.

###old1606###old

Enermax ci ha svelato che la sua tecnologia di raffreddamento a liquido è basata sulla teoria "Shunt", cioè dello smistamento. Questa serve semplicemente per abbassare il calo di pressione del flusso del fluido bypassando ogni sezione dei micro-canali e accelerando la velocità del flusso stesso. Quando il gap nel micro-canale diventa ristretto, il calo di pressione aumenta di conseguenza. Usando una costruzione "shunt" il micro-canale può raggiungere il massimo del suo sfruttamento e la pressione non scende, assicurando un flusso del fluido sempre elevato.

L'azienda ci ha anche mostrato alcuni case della serie Hoplite che arriveranno a giugno a 59,99 dollari, mentre accanto a loro abbiamo visto due prototipi mid tower, uno con ventola rossa previsto per luglio (circa 65 dollari) e uno con ventola blu atteso ad agosto (75 dollari circa). Entrambi supportano fino a 13 dispositivi di archiviazione, soluzioni di raffreddamento a liquido con radiatore da 120/240 mm e hanno otto slot di espansione per le schede video.

In ultimo ecco un alimentatore Platimax da 1700 watt, dal valore di 350 dollari, che però non è previsto per l'Italia visto che lavora con la tensione a 115 volt.