Modding

Impariamo il modding con TwisterMod | Parte 1

Cari lettori, appassionati di tecnologia e personalizzazione, Tom’s Hardware Italia in collaborazione con Asus ROG e Twister è lieta di annunciarvi un progetto esclusivo dedicato al modding del PC. Si tratta di una serie di video grazie ai quali imparerete a realizzare, in maniera del tutto autonoma, una mod per il vostro computer. Fare questo significa rendere il proprio computer unico, utilizzando parti realizzate artigianalmente; si tratta quindi di componenti non disponibili in commercio, ma pensati e fatti su misura per il nostro case, in base a idee personali e soggettive. Insomma, è un modo per esprimere la propria personalità, il proprio gusto estetico e soprattutto la propria creatività e fantasia.

Introduzione

Ma che cos’è una mod? La parola “mod” è un’abbreviazione della parola inglese “modification”, ovvero “modifica”. Nel caso specifico ci riferiamo a delle modifiche, più o meno importanti, apportate al case (e non solo) per donargli un aspetto unico e soprattutto personale. Naturalmente si tratta di un lavoro che richiede impegno, pazienza e soprattutto conoscenze specifiche. Che siate appassionati navigati, o vi stiate approcciando per la prima volta al mondo del DIY (Do It Yourself), non importa: grazie a questa serie di video, potrete acquisire le conoscenze indispensabili per realizzare la vostra idea e affinare tecniche e metodi per riuscire nell’intento.

Non c’è bisogno di andare nel panico, per guidarvi nella realizzazione del vostro progetto Asus ROG si è rivolta a un vero e proprio campione di questo fantastico mondo. Stiamo parlando di Daniel “Twister” Bolognesi, fondatore di Twister Mod, che tratterà e approfondirà gli aspetti più importanti ed impegnativi del modding, permettendovi di dare vita alla vostra idea. Daniel è attualmente il modder italiano con più riconoscimenti, dispone di un laboratorio dotato di attrezzature e macchinari di livello industriale e con il suo lavoro è riuscito a guadagnare il primo posto in diverse competizioni, tra cui la Crystal Competition di Corsair e l’ItaliaModding 2012; in questi video vi farà da guida, fornendovi un aiuto importante su quelli che sono i passaggi fondamentali da seguire.

Lo scopo di questa serie di video non è, ovviamente, farvi investire grandi somme di denaro in un macchinario per il taglio laser (se però ve la sentite, non saremo noi a fermarvi!), ma guidarvi nel realizzare un progetto semplice, che possa essere messo a punto con l’attrezzatura che solitamente si ha disponibile in casa e che vi permetta di imparare le basi da cui partire. Quindi mettete da parte ogni timore e preparatevi ad una nuova avventura, al cui termine riuscirete a far schizzare gli occhi fuori dalle orbite dei vostri amici.

Configurazione hardware

È chiaro che il colpo d’occhio in questo contesto è fondamentale, tuttavia non si può certo rinunciare alla qualità e alla pura potenza. D’altronde, soprattutto quest’ultimo aspetto, rappresenta una prerogativa per chi decide di immergersi nel mondo dei PC da gioco. Sono questi i motivi principali che hanno spinto Twister, Asus ROG e gli altri partner a usare, per questo particolare progetto, alcuni tra i migliori componenti presenti sul mercato. Qualcuno di voi potrebbe obiettare che processore e scheda video non sono di ultima generazione, ma sappiamo tutti qual è la situazione attuale del mercato e la carenza di scorte colpisce tutti, produttori in primis. Qui sotto, vi lasciamo una tabella riepilogativa con la configurazione.

Scheda madre Asus ROG Crosshair VIII Formula con chipset X570 e waterblock by EK (disponibile su Amazon qui)
Processore AMD Ryzen 9 3900X 12 core / 24 thread (disponibile su Amazon qui)
Scheda video Asus ROG Radeon 5700 XT OC
RAM 4x8GB Adata XPG Spectrix D41 3200MHz (disponibile su Amazon qui)
SSD NVMe Adata XPG SX8200 Pro da 512GB (disponibile su Amazon qui)
Alimentatore Asus ROG Thor 850W con certificazione 80+ Platinum (disponibile su Amazon qui)
Raffreddamento Custom loop Quantum Vector by EK Waterblocks
Case Asus ROG Strix Helios (disponibile su Amazon qui)

Non vi rimane quindi che mettervi comodi e godervi il video, seguendo con attenzione i vari passaggi. In questa prima puntata Daniel ci illustra i punti da cui dobbiamo partire, dalla scelta dell’hardware alla bozza del progetto, in modo da avere un’idea chiara e definita di ciò che intendiamo assemblare. Si tratta di una piccola introduzione utile per chi, per la prima volta, vuole orientarsi nel vastissimo mondo del modding.