Schede Grafiche

Intel Xe DG1 meglio delle integrate, ma come va rispetto a una 1050?

Il sempre attento leaker TUM_APISAK ha trovato nel benchmark Firestrike i primi risultati di una GPU Intel Xe DG1 che promettono piuttosto bene. Se da un lato infatti la scheda fatica a raggiungere le prestazioni delle entry level di Nvidia ed AMD per desktop, dall’altro surclassa tutte le GPU integrate ed alcune soluzioni discrete indirizzate al mercato mobile.

Prima di andare a guardare nel concreto i numeri ottenuti dalla nuova scheda grafica di Intel, va precisato che quella in questione è ovviamente un’unità di test utilizzata insieme ad un Core i9-9900K. Questo significa che nel caso specifico riesce ad ottenere un’alimentazione più elevata rispetto a quanto viene concesso alle soluzioni integrate, ed un sistema di raffreddamento dedicato. D’altro canto però utilizza driver che, seppur già ottimizzati da Intel, non sono ovviamente nella forma definitiva.

Il punteggio ottenuto dalla Xe DG1 è di 5960 punti, molto simile ad una GTX 950 ma ben distante da una GTX 1050 che in media ottiene tra i 500 e gli 800 punti in più. Nel caso di Nvidia quindi, c’è un distacco piuttosto marcato rispetto alle entry level della passata generazione. Stesso discorso lo si può fare con AMD, in quanto la scheda in termini prestazionali rimane inferiore ad una Radeon RX 560.

Se dal punto di vista desktop quindi, la scheda video di Intel non entusiasma, va ricordato che la Xe DG1 non è prevista per il mercato consumer, ma dovrebbe essere una scheda dedicata agli OEM per il mercato mobile come soluzione integrata o discreta per i portatili. In quest’ottica la scheda cambia completamente aspetto risultando già adesso sorprendente rispetto alle soluzioni concorrenti.

Nel caso di Nvidia, ad esempio, la GPU andrebbe a scontrarsi con le soluzioni MX, che rappresentano le GPU discrete entry level per il settore mobile, riuscendo ad ottenere un punteggio decisamente più alto. La MX350 ad esempio, ottiene un punteggio di 4500 concedendo un vantaggio alla piattaforma di Intel del 32%.

Lo stesso accade con AMD, dove le GPU Vega utilizzate dal Team Red per le APU ed i portatili vengono nettamente superate dalla controparte Intel. Nel caso di un Ryzen 4800U ad esempio la GPU Vega integrata ottiene un punteggio di 3543 che concede un vantaggio addirittura del 70% alla Xe DG1. Come premesso tuttavia la variante considerata è una versione desktop con un TDP piuttosto elevato, rispetto ai soli 25W richiesti dal Ryzen 4800U. Ad ogni modo è plausibile che, pur contenendo i consumi, con i driver definitivi la GPU di Intel riesca ad offrire un vantaggio netto rispetto alla soluzione di AMD nel settore delle iGPU.

Purtroppo nel benchmark non sono state pubblicate le specifiche della scheda video, che ricordiamo si tratta di un’unità di test o SDV (Software Development Vehicle). Attualmente l’unica DG1 riportante le specifiche prevedeva un chip da 96 EU che corrispondono a 768 core ad una frequenza di 1500MHz per una potenza complessiva di 2,3TFOLPS accompagnati da 3GB di VRAM.

Ora dobbiamo solo restare a guardare e aspettare che Intel decida di presentare le sue prime GPU discrete per scoprire la strategia che intende intraprendere per scontrarsi con i colossi Nvidia e AMD.

Se stai cercando una scheda video economica, in grado di gestire gli ultimi titoli tripla A in Full HD e con un buon dettaglio grafico, ti consigliamo la Gigabyte Radeon RX 5500 XT, una delle migliori soluzioni per qualità/prezzo: la trovi qui su Amazon.