Tom's Hardware Italia
Software

Le novità della versione 4

Pagina 4: Le novità della versione 4
VMware Workstation 4 permette di creare con facilità nel vostro Windows o Linux un numero a piacere di “macchine virtuali” con le quali potrete sbizzarrirvi a sperimentare nuovi sistemi operativi e versioni instabili di programmi senza mettere a repentaglio il vostro prezioso sistema. Una manna per sviluppatori di software e sistemisti, un ottimo strumento per chi voglia sfruttare il meglio di più mondi o imparare un nuovo SO senza traumi.

Le novità della versione 4

  • Snapshot: potrete “scattare” istantanee dei vostri sistemi guest per ripristinare uno stato precedente in un batter d’occhio. Ottimo per chi usa test distruttivi o per chi si diverte a testare virus.
  • Supporto pieno al Debug: potrete “debuggare” a livello utente e a livello kernel senza problemi.
  • Drag and Drop e Cartelle Condivise: è possible condividere risorse tra le varie macchine virtuali e anche trascinare file e cartelle da una all’altra.
  • Interfaccia a linguette (tabbed), permette di passare rapidamente da una macchina virtuale all’altra.
  • Suono e Video migliorati: VMware emula una SoundBlaster e una scheda video. Le prestazioni di quest’ultima sono molto ridotte.
  • Supporto a nuovi sistemi operativi: Windows Server 2003 e le ultime release di Linux.
  • Nuova interfaccia per la versione Linux: ora è funzionale come quella della versione Windows.


Suse Linux 9.0 ha identificato la nostra Sound Blaster virtuale