Periferiche di Rete

Le schede di rete Killer da oggi saranno “made by Intel”

Intel ha acquisito Rivet Networks, l’azienda produttrice di schede Wi-Fi ed Ethernet che sta dietro alle diciture “Killer LAN” e “Killer Wi-Fi” che troviamo sui computer portatili da gioco di fascia più alta di società quali Alienware, Dell, Lenovo, HP e molti altri OEM. Intel ha dato notizia dell’acquisizione tramite un comunicato stampa pubblicato sul proprio sito, ma non ha dichiarato nulla sulle cifre dell’acquisizione. Le periferiche di rete Killer, come detto, sono installate a bordo di alcuni dei più potenti notebook gaming quali Alienware Area 51 R2Dell G5 SE o XMG Ultra 17.

È indubbio che la connettività Wi-Fi sia diventata oramai parte integrante delle nostre vite: che sia per studiare, lavorare o semplicemente rimanere in contatto con amici e colleghi essere connessi è fondamentale, specialmente in una situazione d’emergenza come quella che stiamo vivendo oggi. Per questo motivo è importante avere a disposizione una connessione Wi-Fi che sia stabile, veloce e sicura, anche in virtù del fatto che tendiamo a connettere sempre più dispositivi alla rete casalinga e abbiamo bisogno di una larghezza di banda sempre maggiore per giocare, guardare streaming o caricare i nostri video su YouTube.

Secondo alcuni dati riportati da Intel, nelle nostre case ci sono in media 11 dispositivi collegati al Wi-Fi. Negli scorsi mesi, Comcast ha comunicato che (a causa della pandemia) il traffico generato da videoconferenze su rete Wi-Fi è aumentato del 283%, mentre Charter Communications ha affermato che oltre il 90% di traffico sulla propria rete è basato su connettività Wi-Fi. Se prendiamo in considerazione gli smartphone, oltre il 70% del traffico dati viaggia su rete Wi-Fi. Questo fa capire quanto è importante avere dei dispositivi in grado di supportare e sfruttare al meglio i nuovi standard di questa tecnologia.

Il team di Rivet Networks entrerà a far parte del gruppo di soluzioni wireless del Team Blue, un sottoinsieme del gruppo di elaborazione client dell’azienda. Il colosso di Santa Clara inserirà il marchio Killer nella propria gamma di schede Wi-Fi. Rivet Networks non crea però solo hardware: la società ha anche realizzato un software (sempre a marchio Killer) che riduce al minimo la latenza e permette agli utenti di stabilire la priorità di banda a seconda del programma selezionato.

“Intel continuerà a vendere ai clienti le tecnologie software di Rivet Networks e la linea di prodotti Killer. Desideriamo continuare a vendere la stragrande maggioranza dei prodotti e dei servizi attualmente offerti da Rivet Networks. Alcune modifiche minori potrebbero essere apportate dopo una valutazione completa in linea con gli impegni dei clienti di Rivet Networks”, ha dichiarato un portavoce di Intel a Tom’s Hardware.

Intel ha già collaborato con Rivet Networks in precedenza e la maggior parte dei portatili e notebook da gioco premium già implementano le soluzioni delle suddette aziende. Nel suo comunicato stampa, Intel ha affermato che, grazie all’aquisizione di Rivet Networks, “contribuirà all’ecosistema degli sviluppatori e offrirà un nuovo valore per i propri clienti OEM”.

Cercate un portatile da gioco di buon livello e non troppo costoso? Vi consigliamo Acer Nitro 5.