Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Lenovo YogaBook C930, torna il portatile senza tastiera

Lenovo questa sera ha sorpreso il pubblico specializzato e no con il nuovo Yogabook C930, mostrato in anteprima all'IFA 2018 di Berlino. Un prodotto che almeno in qualche misura contribuisce a cambiare la definizione di computer portatile, eliminando la tastiera tradizionale in favore di uno schermo e-ink. Non è la prima volta che Lenovo (ma […]

Lenovo questa sera ha sorpreso il pubblico specializzato e no con il nuovo Yogabook C930, mostrato in anteprima all'IFA 2018 di Berlino. Un prodotto che almeno in qualche misura contribuisce a cambiare la definizione di computer portatile, eliminando la tastiera tradizionale in favore di uno schermo e-ink.

Non è la prima volta che Lenovo (ma anche altri) prova questa soluzione, ma i tentativi passati non sono mai stati davvero convincenti. Con lo YogaBook C930 si torna quindi a una vecchia idea, e forse stavolta i tempi sono maturi per spendere 1.000 euro in un notebook privo di tastiera? Lenovo, forse, però pensa a questo prodotto come un dispositivo secondario per chi ne ha già uno principale, e di conseguenza la cifra in questione assume tutto un altro peso.

IMG 20180830 205144

A bordo un processore Intel di settima generazione, Core i5 o Core M (Intel Core i5-7Y54 e m3-7Y30), 4 GB di RAM e un SSD da 256 GB. Chi lo desidera potrà scegliere la versione con modem LTE integrato. Il sistema operativo è Windows 10.

Lo schermo è piuttosto piccolo, con una diagonale da 10,8", ma ha una risoluzione QHD (2560×1600) – una scelta azzardata in effetti sia considerando la visibilità sia per le prestazioni dell'hardware. Stessa dimensione per "l'altro" schermo, un e-ink touch sul quale sarà visualizzata la tastiera. Per chi la usa, può fare anche da tavoletta grafica insieme alla penna in dotazione, con 4096 livelli di pressione. Eventualmente, com'è prevedibile, lo si può usare per leggere documenti e prendere appunti su di essi – il che lo rende particolarmente interessante in ambito educativo.

DSC02164 JPG

È possibile, per esempio, prendere appunti con la penna sullo schermo inferiore e poi usare l'applicazione Lenovo per trasformare in testo digitale da copiare in un editor di testo come MS Word o simili.

Resta comunque una tastiera "senza corsa", quindi ci vorrà almeno un po' di tempo per abituarsi a usarla – l'effetto sarà più o meno come quello di uno smartphone, ma con un modello d'uso molto diverso. Lenovo ha aggiunto un algoritmo AI alla tastiera, che dovrebbe renderla migliore mano a mano che "capisce" come viene utilizzata.

DSC02165 JPG

Per migliorare l'ergonomia, infine, Lenovo ha aggiunto la possibilità di "bussare" per aprire il computer. Basta battere con le nocche sul dispositivo per aprirlo, una soluzione che dovrebbe risultare più pratica rispetto al metodo tradizionale.

Ritroviamo la stessa tradizionale flessibilità degli altri Yoga e le cerniere "da orologio", molto solide e belle da vedere. Il tutto in un peso inferiore agli 800 grammi, un peso che lo rende un compagno di viaggio ideale in ogni situazione – insieme alle dimensioni ridotte.

DSC02166 JPG

Arriverà in Italia dal prossimo gennaio, con un prezzo di partenza pari a 999 euro.


Tom's Consiglia

Un portatile che sia sopratutto leggero? Acer Swift 5!