Tom's Hardware Italia
Hardware

Matrox cerca il rilancio, il cofondatore diventa l’unico proprietario

Vi ricordate Matrox? Un tempo protagonista del settore delle schede video, è ancora attiva e anzi cerca il rilancio: il cofondatore Lorne Trottier ne ha acquisito il controllo.

Chi si ricorda di Matrox? Un tempo l’azienda canadese duellava con Nvidia e l’allora ATI Technologies nel mercato dei videogiochi, ma dopo alcuni insuccessi culminati con la Parhelia-512, Matrox uscì dal settore, focalizzandosi su applicazioni più specializzate per la gestione del multi-monitor e non solo.

Da allora di Matrox si è parlato ben poco, ma nelle ultime ore l’azienda ha annunciato che il cofondatore Mr. Lorne Trottier ha acquisito il controllo al 100% delle aziende del gruppo, incluse le tre divisioni: Matrox Imaging, Matrox Graphics e Matrox Video.

“Questa prossima fase rappresenta un impegno rinnovato verso i nostri clienti, fornitori e partner di mercato, nonché i nostri 700 impiegati nel mondo”, ha affermato Trottier. “In Matrox la nostra culture è definita dalla nostra passione per l’innovazione tecnologica e lo sviluppo del prodotto”.

Matrox è “sul mercato” da 43 anni – è nata nel 1976 – e l’intenzione di Trottier è che vi rimanga ancora a lungo.

“Non vedo l’ora di sostenere una cultura aziendale definita da pratiche commerciali lungimiranti, trasparenza e lavoro di squadra. Sono entusiasta di guidare questa grande aziende mentre implementiamo iniziative in favore della crescita. Matrox rappresenta una grande storia di successo canadese. Dobbiamo questo successo e le nostre brillanti prospettive alle persone di talento che compongono tutti i livelli di questa realtà”.

Anche se tutti vorremo rivedere Matrox nel mondo delle schede video dedicate, in un momento in cui tra l’altro Intel si appresta a rimettervi piede, difficilmente Trottier deciderà di ritornare in un settore tanto competitivo, dispendioso e affollato. Mai dire mai, ma per ora appare un’idea poco perseguibile.

Non ci resta che rimanere ancorati al passato, sfogliando il nostro articolo “Le schede video dei produttori falliti” per ricordarci delle schede di Matrox, 3dfx e S3, prodotti che magari qualche “dinosauro” appassionato di PC come noi ricorda ancora con piacere.