Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

NVIDIA GeForce 7800GS: l’AGP non è ancora morto

Pagina 1: NVIDIA GeForce 7800GS: l’AGP non è ancora morto
Per chi non vuole lasciare la sua configurazione AGP ed investire ingenti risorse sul PCIe, NVIDIA propone la GeForce 7800 GS, che ci mostra come l'AGP non sia ancora da pensionare.

Una ventata di aria fresca

Per il mondo delle schede grafiche è appena terminato un anno di fuoco. In tre mesi abbiamo visto nuovi prodotti di fascia alta darsi battaglia per il trono delle prestazioni. Di questo andamento ha beneficiato il mercato consumer, con prezzi sempre più in picchiata. Tuttavia, che ne è stato dei proprietari di schede madri AGP? In generale si sono limitati a supplicare che i venditori AIB (Add-In-Board) prendessero in considerazione l’ipotesi di introdurre nuove soluzioni per il vecchio standard.

La situazione è realmente così terribile? No, ma gli appassionati hanno dovuto fare ingenti acquisti per passare da una piattaforma AGP a una PCIe. Non solo un investimento per una scheda di fascia alta richiede centinaia di euro ma a questo dobbiamo sommare l’acquisto di una nuova scheda madre, CPU e persino di nuovi moduli di memoria e di un alimentatore.

NVIDIA ha tenuto conto delle varie lamentele ed ha riprogettato il chip G70 per dare qualche speranza agli affezionati dell’AGP; questa soluzione prende il nome di GeForce 7800GS. In quanto scheda AGP non pensiate che non sia un buon prodotto. Come vi mostreremo con i nostri test, l’AGP ha ancora la forza di combattere.