Schede Grafiche

Nvidia, schede Ampere vendute ai miner per 175 milioni di dollari?

Il lancio delle GPU RTX serie 30 basate su architettura Ampere è stato forse il peggiore nella storia di Nvidia per gli utenti, questo a causa di una mancanza di disponibilità di schede per l’acquisto che ci accompagnerà come minimo fino al nuovo anno. Sembra però che le nuove GPU abbiano portato un aumento dei guadagni dell’azienda e, secondo quanto dichiarato dagli analisti finanziari di Barron’s, parte di questi guadagni sarebbe imputabile alla vendita di GPU ai miner di criptovalute. È questa la vera causa della mancanza di schede grafiche a disposizione dei negozi?

NVIDIA RTX Ampere

Secondo quanto stimato dagli analisti finanziari di Barron’s e RBC Capital Markets, Nvidia avrebbe venduto l’equivalente di almeno 175 milioni di dollari di schede video RTX serie 30 basate su architettura Ampere direttamente ai miner di criptovalute. La crescita del 37% YoY (year over year) che Nvidia ha ottenuto nel segmento gaming, sottolineata nei risultati finanziari del Q3 FY21, sarebbe in parte imputabile al mercato dei miner.

Per il trimestre in esame, Nvidia ha venduto almeno 175 milioni di dollari di GPU di nuova generazione ai miner di etereum, aiutando la crescita, secondo una nota dell’analista di RBC Capital Markets Mitch Steves” ha condiviso Bitcoin. “Steves ha osservato che l’imminente aggiornamento della rete della blockchain di ethereum, nota anche come Ethereum 2.0, previsto per dicembre, richiede ai miner di passare a un hardware più efficiente. I nuovi chip GPU Ampere di Nvidia sono pensati per soddisfare questa esigenza“.

Se la notizia dovesse rivelarsi fondata, significherebbe che Nvidia ha venduto un’ingente quantità di GPU Ampere ai miner di criptovalute, schede grafiche che originariamente sono state pensate per il gaming e che non verranno probabilmente mai utilizzate per tale scopo.

La vendita diretta da parte di Nvidia ai miner potrebbe essere la causa dell’immensa carenza nel mercato consumer. Questo suggerisce che Nvidia avrebbe potuto avere una migliore fornitura al lancio di GPU GeForce RTX 30” sottolinea WCCFTech.

La domanda di GPU dedicate al gaming è sicuramente maggiore di quanto previsto sia da Nvidia che da AMD, probabilmente aiutata dalla pandemia di Coronavirus in corso che ha fatto schizzare alle stelle la richiesta di console, computer, tablet e molti altri prodotti tecnologici.

Chi vuole accaparrarsi una nuova GPU dovrà attendere pazientemente l’anno nuovo oppure provare a combattere per le poche scorte al momento disponibili.

MSI MAG B550 Tomahawk è una scheda madre ATX con socket AM4 pronta ad ospitare i nuovi processori di AMD, la trovate su Amazon.