CPU

Qualcomm Snapdragon 820 con core Kryo a 3 GHz in consegna già entro fine anno?

Il chipmaker fabless Qualcomm deve uscire al più presto dall'impasse attuale causato dalle scarse consegne di Snapdragon 810, soluzione che scalda troppo e, di conseguenza a causa del throttling, offre anche prestazioni non all'altezza delle aspettative.

L'azienda californiana per l'immediato futuro ha puntato tutto sul nuovo Snapdragon 820, una soluzione che dovrebbe far dimenticare tutti i problemi, riconquistando la fiducia dei partner e dei consumatori e garantendo alla stessa Qualcomm il mantenimento della propria leadership nel settore, attualmente messa in discussione.

Un report recente però ci rivela che il suo arrivo potrebbe essere più imminente di quanto si immagini. Qualcomm infatti potrebbe molto presto fornire ai propri partner i primi sample del nuovo SoC così da consentirgli di studiarne l'implementazione nei nuovi dispositivi che raggiungeranno poi il mercato probabilmente già entro la fine dell'anno corrente.

snapdragon 820

In lista di attesa ci sono nomi come Sony, Xiaomi, HTC ed LG, che probabilmente sta sviluppando un nuovo phablet da basare proprio sul nuovo Snapdragon, nella speranza che questa volta il SoC mantenga quanto promesso. Secondo quanto emerso già lo scorso mese infatti Qualcomm dovrebbe introdurre novità significative che dovrebbero produrre come risultato prestazioni elevatissime e consumi ridotti.

Anzitutto infatti il processore dello Snapdragon 820 tornerà ad essere basato su un'architettura proprietaria, chiamata Kryo, come ai tempi dei core Krait, invece di utilizzare semplicemente le soluzioni sviluppate da ARM, pur basando i propri progetti in parte su di esse. In secondo luogo il chip saranno realizzati col processo produttivo più avanzato in ambito mobile, quello a 14 nm FinFET messo a punto da Samsung, in grado dunque di diminuire sia le richieste energetiche che la produzione di calore.

Lo Snapdragon 820 dovrebbe avere soltanto quattro core, che però secondo le voci più recenti raggiungeranno una frequenza operativa massima di ben 3 GHz, e dovrebbe garantire prestazioni più elevate rispetto a tutte le soluzioni attualmente presenti sul mercato, anche con otto core, non resta dunque che attenderlo con fiducia per metterlo alla prova nella vita reale.