Tom's Hardware Italia
Raffreddamento

Recensione Corsair H100i RGB Platinum, quando lo stile non basta

Pagina 1: Recensione Corsair H100i RGB Platinum, quando lo stile non basta
Il nuovo raffreddamento a liquido da 240 mm H100i RGB Platinum di Corsair guadagna l'illuminazione RGB. Le prestazioni sono però adeguate? Scopriamolo nei nostri test.

Corsair ha da poco svelato la sua nuova gamma di dissipatori all in one RGB e ha deciso di battezzare il modello da 240 mm H100i RGB Platinum. Come c’era da aspettarsi, il corpo della pompa e le due ventole sono ricchi di led RGB che ognuno potrà personalizzare per dare al proprio computer il look che preferisce.

Sfortunatamente, l’attenzione messa da Corsair nell’illuminazione RGB di questo H100i RGB Platinum non riesce a compensare le scarse prestazioni di raffreddamento, ed è quindi facile preferire l’H100i Pro, più performante ed economico.

Per la gioia dei fan sia di Intel che di AMD il nuovo dissipatore di Corsair è dotato di diversi supporti che permettono di installarlo su tutte le CPU dell’attuale generazione, incluse le soluzioni Ryzen Threadripper. In passato quasi nessun dissipatore AIO supportava il socket TR4, o se lo faceva era attraverso un add-on. Il cavo micro-B USB che permette di collegare l’H100i RGB Platinum al computer è disponibile solamente come connettore 9-pin. Non esiste un adattatore da 9-pin a USB tipo A con cui collegarlo a una porta USB classica.

Dimensioni 279,4 x 120,65 x 25,1-57,9 mm
Altezza pompa 37,08 mm
Ventole di raffreddamento 2x 120 x 25 mm, controllabili via software o BIOS
Connettori 1x SATA, 2x 4-pin PWM, 2x 4-pin RGB, 1x Micro-USB
Socket Intel supportati 2066, 2011x, 1366, 115x
Socket AMD supportati AM2(+), AM3(+), AM4, FM1, FM2(+), TR4
Garanzia 5 anni

La pompa, con il suo schema di colori nero e argento e il logo Corsair illuminato, è l’elemento centrale di questo H100i RGB Platinum. La pompa, anche se tecnicamente è PWM, può essere controllata solamente dal software Corsair iCUE grazie alla connessione via cavo micro-USB fornito in confezione. Il programma gestisce anche il monitoraggio delle temperature, gli RGB e il firmware, sempre grazie alla connessione citata.

La base di contatto con la CPU è in rame con una rifinitura satinata, e Corsair applica già di fabbrica un francobollo di pasta termica. I perni sono ruotati di 90 gradi e offrono un minimo di flessibilità, permettendo di orientare i tubi e la pompa durante l’installazione.

I supporti d’installazione di questo H100i RGB Platinum sono dotati di un sistema a scatto. Ogni coppia di staffe scivola attraverso una scanalatura nella base e assicura la pompa al supporto. Sostituirli è semplicissimo, basterà far scivolare fuori le staffe installate e inserire quelle che si vogliono mettere.

L’H100i RGB Platinum appare come la maggior parte degli AIO da 240 mm di Corsair: un radiatore in alluminio, tubi neri rivestiti e due ventole ML120 da 120 mm, anche se questa volta queste ventole sono dotate di RGB. Nonostante la presenza di connettori 4-pin RGB, queste non funzionano molto bene con i più comuni adattatori 4-pin (maschio o femmina), segno che forse Corsair vuole mantenere il proprio ecosistema esclusivo.

Data la sua dimensione, il dissipatore è compatibile con tutti i case che supportano un radiatore 2×120 mm. L’installazione avviene senza problemi e, come nel caso di qualsiasi altro AIO, l’unica parte che richiede attenzione è il posizionamento delle ventole e dei cavi USB e RGB.

Il software Corsair iCUE offre un’interfaccia grafica da cui è possibile gestire tutti i prodotti Corsair installati nel proprio computer e tutte le periferiche. Si possono impostare palette di colori personalizzate, la curva delle ventole, diversi profili, il comportamento della pompa e perfino aggiornare i firmware dei dispositivi; nel caso dell’H100i RGB Platinum, un aggiornamento firmware ci ha permesso di aumentare leggermente la velocità della pompa usando l’impostazione “Extreme”.