Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Consumi

Pagina 9: Consumi
Per misurare accuratamente i consumi abbiamo usato la soluzione hardware e software Powenetics di Cybenetics. In breve Powenetics usa i Tinkerforge Master Bricks, ai quali sono collegati dei bricklet (tra carico e alimentatore), ossia delle schede monitorano il consumo di ogni connettore ausiliario dell’alimentatore e dallo slot PCIe per merito di una scheda riser. Un […]

Per misurare accuratamente i consumi abbiamo usato la soluzione hardware e software Powenetics di Cybenetics. In breve Powenetics usa i Tinkerforge Master Bricks, ai quali sono collegati dei bricklet (tra carico e alimentatore), ossia delle schede monitorano il consumo di ogni connettore ausiliario dell’alimentatore e dallo slot PCIe per merito di una scheda riser.

Un software personalizzato tiene traccia delle letture, permettendoci di gestire la velocità di campionamento e di portare il tutto su Excel, mettendo così tutto in grafici, dal consumo medio nei benchmark fino ai picchi istantanei.

Il software è stato configurato per registrare il consumo di schede video, soluzioni di archiviazione e CPU. Usiamo però solo i bricklet rilevanti per il test delle schede video. La RTX 2070 Founders Edition ottiene tutta l’energia dallo slot PCIe e da un connettore PCIe a 8 pin.

Idle

Il consumo in idle medio di 11,5W è un grande miglioramento rispetto ai numeri visti con la RTX 2080 e la RTX 2080 Ti al lancio – Nvidia ha rilasciato un driver che migliora tale comportamento su tutte le schede Turing.

La RTX 2070 Founders Edition usa comunque un po’ più di energia rispetto alla GTX 1080 Founders Edition. L’architettura Turing è battuta solo dalla curva di consumo frenetica della RX Vega 64.

Gaming

La nostra solita sessione di Metro: Last Light a 1920×1080 non è così pesante da spingere la RTX 2070 al massimo, quindi siamo passati a 2560×1440 con SSAA attivo. Le tre sessioni di test sono chiaramente delineate dal calo dei consumi.

La maggior parte dell’assorbimento energetico della RTX 2070 Founders Edition arriva dal connettore ausiliario a 8 pin. Aggiungete lo slot PCIe e avete una media di 187,7 watt nel nostro carico gaming.

La Radeon RX Vega 64 di media consuma 277 W tramite tre sessioni del test di Metro: Last Light, mentre la GeForce GTX 1080 Founders Edition vede scendere il consumo prima della fine della prima sessione, portando a una media di 162 W.

Nvidia non ha problemi a mantenere l’assorbimento di corrente dallo slot PCIe ben al di sotto del limite di 5,5A.

FurMark

L’uso massimo porta a una linea molto più uniforme lungo gli oltre 10 minuti di FurMark.

L’uso medio di potenza sale leggermente a 188,4W sugli oltre 10 minuti di test di FurMark. Nvidia ha fatto di nuovo un lavoro eccellente bilanciando tra lo slot PCIe e il connettore ausiliario.

La RTX 2070 mantiene un consumo maggiore rispetto alla GeForce GTX 1080, ma finisce ben al di sotto della Radeon RX Vega 64.

La corrente sullo slot PCIe è perfettamente accettabile.