Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Storage

Recensione Samsung SSD 860 QVO, memoria QLC per un futuro a basso costo

Pagina 1: Recensione Samsung SSD 860 QVO, memoria QLC per un futuro a basso costo

Samsung è da tempo leader del mercato degli SSD grazie alla velocità con cui ha adottato la memoria 3D NAND. I concorrenti ci hanno messo molti anni per recuperare il terreno e Samsung si è costruita una solida reputazione per quanto riguarda prestazioni, qualità e supporto. In tema di memoria 3D NAND QLC però l’azienda sudcoreana non può vantare il primato. Intel e Micron/Crucial hanno già presentato i loro SSD QLC da qualche tempo, e ora è arrivato il momento per il gigante asiatico di unirsi al gruppo.

La serie di SSD 860 QVO è la prima di Samsung con memoria V-NAND QLC di quarta generazione. Si tratta di una gamma di SSD SATA con controller MJX. Tutti insieme, questi componenti, garantiscono prestazioni sequenziali oltre 550 / 520 MB/s e prestazioni casuali fino a 97.000 e 89.000 IOPS in lettura e scrittura, rispettivamente. Le prestazioni sono però solo una parte dell’equazione: gli 860 QVO usano una 3D NAND di tipo QLC, di qualità inferiore, che dovrebbe ridurre i prezzi e aumentare la capacità. C’è un neo, il prezzo, che non è competitivo – almeno per il momento – rispetto alle attese.

Quest’anno ha segnato l’arrivo dei primi SSD QLC, ma l’ondata è prevista per il 2019. Per una volta, gli appassionati possono stare tranquilli. La memoria QLC raggiunge prestazioni in scrittura native e assicura una resistenza inferiori alla memoria TLC o MLC installata in molti SSD moderni. Allo stesso modo delle memorie NAND che l’hanno preceduta, la QLC dovrebbe gettare le basi per soluzioni di archiviazione più capienti e a prezzi inferiori, il che è un bene per tutti. Il primo esempio è arrivato con l’Intel 660p, che al lancio – almeno negli Stati Uniti – ha fatto segnare nuovi livelli convenienza per le proposte NVMe. Il Crucial P1 ha seguito qualche tempo dopo.

Per questa serie di SSD 860 QVO, Samsung ha dovuto lavorare sul firmware per mantenere un alto livello di prestazioni con la più complessa memoria V-NAND QLC a 64 layer di quarta generazione. Il Samsung 860 QVO include la tecnologia Intelligent TurboWrite, come i modelli 860 e 970 EVO che l’hanno preceduto. Questa funzione assegna una parte di NAND Flash al funzionamento in modalità SLC, creando così una cache rapida che assorbe i dati in ingresso per velocizzare le operazioni.

Tutti gli SSD QVO hanno una cache di scrittura statica di 6 GB che non cambia nonostante le condizioni, ma hanno anche una cache di scrittura più ampia di 36-72 GB (a seconda della capacità dell’unità). Questa cache intelligente si espande dinamicamente e si contrae in base alla quantità di dati archiviati nell’unità. Questo garantisce alte prestazioni per le scritture in entrata, ma se l’unità non ha sufficiente spazio libero, la cache intelligente non sarà disponibile, lasciandovi solamente con 6 GB di cache statica. Sul modello da 1 TB, la cache intelligente evapora dopo essere scesi sotto 168 GB di spazio libero. Abbiamo chiesto a Samsung di fornirci informazioni per le altre capacità, ma per il momento non abbiamo ricevuto dettagli.

Specifiche tecniche

Il Samsung 860 QVO arriverà sul mercato a partire dal 16 dicembre a 180 euro per il modello da 1 TB, almeno così dice Samsung Italia. Negli Stati Uniti i prezzi esentasse sono 150 dollari per l’860 QVO da 1 TB, 300 dollari per il modello da 2 TB e 600 dollari per il 4 TB. Tutte le capacità sono attestate per prestazioni sequenziali fino a 550 / 520 MB/s e prestazioni fino a 97.000 / 89.000 IOPS in lettura e scrittura casuale.

860 QVO 1TB 860 QVO 2TB 860 QVO 4TB
Prezzo $149.99 $299.99 $599.99
Capacità (utente / grezza) 1000GB / 1024GB 2000GB / 2048GB 4000GB / 4096GB
Form Factor 2.5″ 7mm 2.5″ 7mm 2.5″ 7mm
Interfaccia / protocollo SATA 6.0 Gb/s / AHCI SATA 6.0 Gb/s / AHCI SATA 6.0 Gb/s / AHCI
Controller Samsung MJX Samsung MJX Samsung MJX
DRAM 1GB LPDDR4 2GB LPDDR4 4GB LPDDR4
NAND Flash Samsung QLC V-NAND Samsung QLC V-NAND Samsung QLC V-NAND
Lettura sequenziale 550 MB/s 550 MB/s 550 MB/s
Scrittura sequenziale 520 MB/s 520 MB/s 520 MB/s
Lettura casuale 96.000 97.000 97.000
Scrittura casuale 89.000 89.000 89.000
Codifica AES 256-bit, TCG/Opal V2.0, IEEE1667 AES 256-bit, TCG/Opal V2.0, IEEE1667 AES 256-bit, TCG/Opal V2.0, IEEE1667
Resistenza 360 TBW 720 TBW 1440 TBW
Part Number MZ-76Q1T0 MZ-76Q2T0 MZ-76Q4T0
Garanzia 3 anni 3 anni 3 anni

I QVO offrono una resistenza molto maggiore rispetto agli SSD QLC di Intel e Crucial. I QVO vanno da 360 TBW del modello da 1 TB fino a 1440 TBW del 4 TB. Quello che manca è una garanzia fino a 5 anni, dato che Samsung assicura gli SSD solo per 3 anni, ma ce lo aspettavamo dato che questa serie è inferiore alla 860 EVO e compete con gli SSD più convenienti sul mercato, che hanno tutti da 2 a 3 anni di garanzia.

A differenza della maggior parte gli SSD, gli 860 QVO hanno un engine di codifica hardware AES 256 bit. È conforme con TCG, Opal 2.0 e supporta anche la specifica IEEE1667, il che significa che potete usarlo anche con Windows BitLocker. BitLocker è un grande vantaggio se volete una sicurezza dei dati totale e non volete perdere prestazioni.

Software e accessori

Gli 860 QVO funzionano con il software SSD Magician. Magician vi consente di aggiornare il firmware, abilitare le opzioni di codifica, monitorare la salute del vostro SSD Samsung e altro. Samsung vi offre anche il software Data Migration, che vi consente di clonare i vostri dati da un’unità esistente al vostro nuovo SSD. Potete scaricare entrambi dal sito di Samsung.

Da vicino

L’860 QVO di Samsung si presenta in un form factor da 2,5″ con 7 mm di spessore e si connette al computer tramite interfaccia SATA 6 Gbps. Il case è in metallo. All’interno del modello da 1 TB troviamo un PCB di dimensioni piccolissime, simile a quello dell’860 EVO. Il PCB ha un controller, un package DRAM e un package NAND. Il form factor da 2,5 pollici sembra enorme data la dimensione dei componenti, ma il case grande è necessario per assicurare la compatibilità con gli standard esistenti.

Il controller MJX è lo stesso dei modelli EVO e PRO, quindi la compatibilità e la stabilità non dovrebbe essere un problema nella maggior parte degli ambienti. Il controller supporta anche la DRAM LPDDR4 per migliorare l’efficienza energetica. Ogni capacità della serie QVO ha un rapporto di 1MB di DRAM per 1 GB di NAND, quindi il modello da 1 TB ha 1 GB di LPDDR4, mentre quello da 4 TB ha 4 GB di LPDDR4. È interessante, in quanto Intel con il 660p ha bisogno solo di 256 MB di DRAM per il modello da 1 TB.

La memoria NAND flash ha una densità di 1 terabit, e ci sono un totale di 8 die impilati in un singolo package. L’SSD da 1 TB mette a disposizione 931,5 GB di capacità usabile dopo la formattazione. Colpisce il fatto che Samsung riesca a inserire 1 TB di memoria NAND QLC in un unico package e offrire prestazioni solide. Solitamente gli SSD hanno bisogno di diversi package NAND flash che lavorano di concerto, sfruttando i benefici del parallelismo, per raggiungere simili livelli di prestazioni.