Software

Rumor: Microsoft pronta a stravolgere lo Store di Windows 10?

C’è aria di novità in casa Microsoft e molti cambiamenti bollono in pentola. Tra un update (problematico) di Windows 10 e l’altro, sembra che la casa Americana sia pronta a cambiare radicalmente anche il Microsoft Store: secondo le indiscrezioni riportate da Windows Central, in un imprecisato momento del 2021 l’azienda rilascerà un importante aggiornamento per il proprio negozio di app, che diverrebbe aperto a software di qualsiasi genere. 

Al momento il Microsoft Store permette già agli sviluppatori di terze parti di distribuire i propri programmi, tuttavia questi devono creare dei pacchetti MSIX e utilizzare il sistema proprietario di Microsoft per aggiornarli. Il cambiamento di cui si parla nelle indiscrezioni permetterebbe di distribuire classici pacchetti d’installazione EXE e MSI, nonché di sfruttare il sistema di aggiornamento preferito dallo sviluppatore del software in questione.

Se le voci di corridoio dovessero essere confermate ci troveremmo di fronte a un importante cambio di strategia da parte di Microsoft, che potrebbe accogliere sul proprio Store software del calibro di Chrome, Firefox e Adobe Creative Cloud, nonché programmi molto diffusi tra gli utenti come Steam, WinRAR e Zoom. Questi ultimi attualmente possono già essere installati tramite il Windows Package Manager e non è da escludere che Microsoft abbia in programma di includerlo all’interno del rinnovato Store, sfruttandolo per verificare e validare i pacchetti inviati dagli sviluppatori.

Le novità però sembra non siano finite qui: la società starebbe pensando anche di aprire lo Store a piattaforme di commercio di terze parti, ossia starebbe valutando l’ipotesi di permettere agli sviluppatori di usare il proprio sistema di acquisti in-app, senza appoggiarsi a quello offerto dal Microsoft Store. Si tratterebbe senza dubbio di un cambiamento radicale non solo per l’azienda, che non guadagnerebbe un centesimo dalle transazioni effettuate dagli utenti in questa maniera, ma per il mondo degli app store in generale, che al momento impongono agli sviluppatori la propria piattaforma.

Questo nuovo Microsoft Store dovrebbe essere parte del prossimo grande aggiornamento di Windows 10, denominato Sun Valley e atteso entro il 2021. L’update in questione dovrebbe portare con sé diverse novità tra cui cambiamenti grafici all’interfaccia, animazioni rivisitate, nuovi sistemi di monitoraggio della batteria e di gestione del disco e altro ancora.

Vi serve una nuova licenza di Windows 10? Potete acquistarla su Amazon!