Schede madre

Samsung presenta il primo cellulare con hardi

Samsung presenta il primo telefono con hardisk da 1.5 GByte, l’SPH-V5400. Fino
a ieri i sistemi usati per espandere la memoria interna di un cellulare poggiavano
su memorie removibili con tecnologia flash, le Secure Digital in particolare,
ma mai era stato impiegato un disco con piatti magnetici. La svolta tecnologica,
attesa da tempo, è dunque rilevante perché gli HD garantiscono un
maggior spazio di archiviazione a costi più bassi.

L’SPH-V5400, oltre ad avere l’HD, ha funzioni multimediali tra le più
avanzate: riproduce MP3, ha un trasmettitore FM per inviare la musica su un
apparato stereo, un connettore per l’output TV, doppio schermo con LCD interno
e OLED esterno e l’immancabile macchina fotografica ad alta risoluzione. L’HD
viene usato per immagazzinare immagini e file audio.

Chi stesse pensando di fare una scappata in Corea, dove sarà messo in
vendita da fine mese, per acquistarne uno, sappia però che il prezzo
non è dei più abbordabili: 800$, circa 650 euro.