Tom's Hardware Italia
Schede madre

Schede madre, mercato in crisi. Il 2016 non sarà migliore

Secondo il quotidiano taiwanese Digitimes il mercato delle schede madre ha sofferto molto quest'anno e il 2016 si prospetta addirittura peggiore per alcune aziende. Ci potrebbero essere delle defezioni.

Il mercato delle schede madre, secondo quanto riportato dal Digitimes, non ha vissuto un buon 2015. E purtroppo il 2016 non sarà migliore, stando alle previsioni. La domanda di PC in calo, scrive il sito asiatico, porterà colossi del calibro di Asustek Computer e Gigabyte Technology a consegnare il 10% di motherboard a proprio marchio in meno rispetto allo scorso anno, fermandosi entrambe a circa 17 milioni di unità.

motherboard gigabyte z170

Le voci industriali raccolte dal Digitimes rivelano che per le aziende più piccole la situazione è persino peggiore. "Elitegroup Computer Systems (ECS), Micro-Star International (MSI) e Biostar stanno assistendo a perdite dalle rispettive divisioni motherboard, mentre la cinese Onda uscirà gradualmente dall'industria nel 2016. Le fonti credono che le consegne globali di motherboard cederanno un altro 10% nel 2016, forzando più aziende a uscire dal settore".

Si vocifera che anche ECS stia valutando il da farsi, concentrandosi meno sul business delle motherboard a proprio marchio. Asustek e Gigabyte hanno consegnato 8,5 – 9 milioni di motherboard nella prima metà dell'anno grazie a forti riduzioni di prezzo e operazioni di marketing.

"L'arrivo dei nuovi processori Intel Skylake non ha incrementato la domanda dei consumatori come da attese e le due aziende hanno consegnato meno di 5 milioni di motherboard nel terzo trimestre. Dato che è improbabile che le consegne abbiano fatto segnare forti incrementi nel quarto trimestre, quest'anno dovrebbero raggiungere solo tra 17 e 17,5 milioni di unità ciascuna".

Asus Z170-A Asus Z170-A
  

Gigabyte H170-HD3 Gigabyte H170-HD3
  

Offerte, contest e news in anteprima sulla pagina Facebook di Tom's Hardware. Diventa nostro fan!