Periferiche di Rete

I risultati dei test

Pagina 6: I risultati dei test

I risultati dei test

La banda migliore

Per ogni coppia AP/STA, una volta connessi i dispositivi nel sistema Azimuth, abbiamo eseguito lo script IxChariot throughput.scr con TCP/IP e le dimensioni del file sono passate dai 100000 Bytes di default, a 1000000 Bytes. Abbiamo quindi eseguito molteplici test per capire il comportamento di ogni prodotto, separando le analisi della banda di trasmissione da quelle per la banda in ricezione.

Nel caso di prodotti dotati solo di switch 10/100, abbiamo collegato due client via cavo. Per provare la banda massima di ogni prodotto i test utilizzavano contemporaneamente sia quella in uscita che quella in ingresso, con attenuazione di 0 dB.

Il sistema Azimuth ha un’insita perdita di propagazione del segnale, nonostante si utilizzino connessioni dirette via cavo, abbastanza piccola da richiedere l’uso di attenuatori affinché i ricevitori sotto esame non si sovraccaricano. La configurazione di test ha 44 dB di atteanuazione fissa prima che fosse attivata qualsiasi attenuazione programmata. Quindi, i 0 dB di attenuazione di cui parlavo prima, si riferiscono al sistema di attenuazione fissa.

Nota: Un AP e un STA posti a circa un metro e mezzo, in un ambiente aperto, avranno circa 40dB di attenuazione. Questo viene definito come Perdita di propagazione (Path Loss).

Figura 12: Banda totale a 0dB del Buffalo Infiniti

Le Figure 12 e 13 mostrano la banda massima del Buffalo Infiniti e Linksys Wireless-N. Nonostante entrambi siano basati su Broadcom Intensi-fi, i prodotti Buffalo si attestano su soli 86 Mbps, mentre i Linksys superano a malapena la soglia dei 100Mbps, con una banda totale di 101 Mbps.

Figura 13: Banda totale a 0dB del Linksys Wireless-N