Schede madre

Scovato un nuovo bug di Windows: Microsoft ha 980 anni per correggerlo

L’utente di Reddit “DeadMan3000” ha avvertito i proprietari di schede madre Gigabyte di verificare che non abbiano erroneamente impostato la data oltre il 18 gennaio 3001, soprattutto se intendono installare l’aggiornamento di Windows 10 Novembre 2019 sui loro sistemi.

Ciò, infatti potrebbe “comportare un blocco al primo avvio”, ha dichiarato DeadMan3000. Il bug non viene risolto nemmeno se si prova a cambiare la data dal BIOS una volta terminata l’installazione di Windows: l’unica soluzione è reinstallare da zero il sistema operativo.

Lo youtuber Carey Holzman ha dimostrato che il bug colpisce sia le schede madri Gigabyte con chipset Intel che AMD. La nota positiva è che difficilmente il sistema imposta in automatico una data successiva al 18 gennaio 3001, quindi per gli utenti non dovrebbero esserci problemi.

È facile tuttavia commettere errori di battitura mentre si inseriscono le date e nessuno dovrebbe avere a che fare con problemi di avvio per un motivo così futile. Fortunatamente abbiamo 980 anni e 10 mesi affinché Microsoft e Gigabyte risolvano questo problema prima che sia effettivamente motivo di preoccupazione.

Più frustranti del bug in questione sono però stati gli errori causati dal Leap Day, che si è verificato sabato. Sembra che alcuni sistemi non fossero pronti per un 29 febbraio 2020.

Matt Johnson-Pint, ingegnere informatico presso Microsoft, sta raccogliendo alcuni di questi bug sul suo blog. I problemi erano più diffusi di quanto ci si aspettasse, e molti di loro sono tuttora irrisolti, quindi hanno una priorità maggiore rispetto a Y3K.

Questo sembra essere l’anno dei bug “da calendario”. Voi che ne pensate?

Cercate una scheda madre con cui supportare i Ryzen 3000? vi consigliamo la MSI B450 GAMING PLUS MAX.