Computer Portatili

Surface Pro 2 in sconto, ma costa comunque troppo

A tre giorni dall'avvio delle vendite di Surface Pro 3 Microsoft apre la stagione degli sconti per Surface Pro 2, il modello che dal 20 giugno non sarà più al top della gamma Microsoft. Una mossa che era attesa, dato che l'azienda di Redmond aveva seguito lo stesso iter nel precedente passaggio di testimone.

L'ammontare dello sconto è di cento euro: una cifra che, visti gli importi iniziali del listino, non è certo sufficiente per far diventare i prezzi stracciati. Il modello da 64 GB infatti costa adesso 789 euro, invece degli 889 euro originari. Per il modello da 128 GB, che prima costava 989 euro, ora bisogna sborsare 889 euro, mentre quello da 256 GB ha un cartellino del prezzo di 1199 euro, anziché 1289 euro.

Surface Pro 2 entry level

Il top di gamma resta inaccessibile ai più: nonostante lo sconto costa 1699 euro. Considerato che stiamo parlando di un prodotto della generazione precedente rispetto al nuovo arrivato, e che quest'ultimo introduce novità sostanziali, francamente non ne vale la pena.

Surface Pro 2 top di gama

Per i due modelli più costosi infatti viene da chiedersi perché bisognerebbe spendere 1300-1700 euro per un Surface Pro 2 con schermo da 10,6 pollici Full HD, quando si può avere Surface Pro 3 con schermo da 12 pollici a 2160 x 1440 pixel, spessore inferiore, tastiera e sistema di dissipazione migliore, per prezzi non tanto superiori. Chi se lo può permettere infatti può prenotare Surface Pro 3 dal sito Microsoft con prezzi di 1319 euro per la versione da 256 GB con Core i5 e di 1569 euro per il 256 GB con Core i7.

Surface Pro 3 entry level

Lo stesso discorso si può fare per l'entry level, anche se le cifre sono diverse: Surface Pro 3 (64 GB e Core i3) costa 819 euro mentre l'"ex" costa 789 euro. Chi se lo può permettere perché dovrebbe puntare sul vecchio?

Surface Pro 3 top di gamma