Periferiche di Rete

Synology DiskStation DS220+: NAS casalingo di qualità

Synology ha recentemente presentato il DS220+, il suo nuovo piccolo NAS a doppio vano, pensato per tutti gli ambienti domestici. Distinto dalla restante gamma consumer per il design più discreto, con il pannello frontale che nasconde l’accesso agli alloggiamenti dei dischi, le differenze apportate da Synology con il DS220+ non si fermano qui. Naturale evoluzione del diretto predecessore DS218+, ottimo piccolo dispositivo Network-attached Storage di livello base ma piuttosto soddisfacente, il nuovo DS220+ introduce nella classe dual-bay la memoria RAM DDR4, la doppia porta LAN da 1Gigabit e la funzionalità analogica USB-copy, con pulsante dedicato.

Synology DS220+ #1

La piattaforma hardware su cui si basa il DS220+ è il processore Intel Celeron J4025 a 64bit della famiglia Gemini Lake, quindi architettura Goldmont Plus, 2 core/2 thread a 14nm con frequenza base 2,0GHz e frequenza Turbo di 2,9GHz per un TDP di 10W. La CPU integra anche 12 Execution Unit che compongono la scheda grafica integrata Intel UHD 600, con supporto DirectX 12 ed OpenGL 4.4. Il processore porta in dote anche un completo set di istruzioni, comprese le AES-NI per la cifratura/decifratura dei dati e le VT-d, VT-x e VT-x EPT dedicate alla virtualizzazione. Un processore x86 piuttosto completo per il carico di lavoro a cui è destinato. La RAM si basa su un modulo da 2GB DDR4 operante a 2666MHz saldato sulla scheda logica. L’espandibilità è garantita da un singolo slot libero, supportando così fino a 6GB (2+4GB) di memoria totale (la CPU supporta fino a 8GB).

Gli slot disponibili per i dischi rigidi sono due e accettano sia dischi magnetici da 3.5″ che da 2.5″, oltre ad SSD tradizionali, sempre da 2.5″, tutti hot swap (cioè intercambiabili a caldo) e basati su interfaccia SATA3. Le modalità RAID qui sono cinque: Sinology Hybrid RAID, Basic (1 disco), JBOD, RAID 0 e RAID 1. La massima capacità interna è di 32TB. I file system supportati per i drive interni sono l’EXT4 e il più indicato Btrfs.

La connettività può contare su due porte USB USB3.2 Gen1 (5Gbps) e su due porte LAN RJ-45 1GbE. Con questa dotazione Synology è riuscita ad aumentare sensibilmente le performance totali di connessione ethernet, potendo raggiungere i 226MB/s in lettura e 192MB/s in scrittura sequenziali. Un bel passo avanti dal DS218+ che si ferma a 113MB/s con gli stessi parametri. Il singolo client è ancora vincolato alla singola porta, ma con doppia porta, doppia portata.

Synology DS220+ #3

Il software a corredo è di quanto più completo e facilmente configurabile presente oggi sul mercato: parliamo di Synology DiskStation Manager, con funzionalità avanzate di file server e gestionale. Come ormai siamo abituati da tutte le soluzioni NAS moderne, anche il DS220+ può quindi trasformarsi in un vero e proprio media center multimediale, accessibile da qualsiasi dispositivo attraverso l’interfaccia web, con capacità di transcodifica in hardware. Può gestire le nostre foto, le nostre tracce audio, i nostri video e tutte le nostre librerie in modo impeccabile, senza dipendere esclusivamente dai servizi d’archiviazione in cloud. Il NAS supporta poi la funzionalità Snapshot, così da avere sempre la possibilità di ripristinare i nostri file ad uno stato precedente. A prova di corruzione dei dati.

La disponibilità del nuovo DS220+ dovrebbe concretizzarsi sui canali di vendita ufficiali nelle prossime settimane. Il prezzo suggerito senza dischi è di 299,99 dollari, più o meno in linea con il prezzo ufficiale del predecessore DS218+.

Siete alla ricerca di un altoparlante smart che funzioni con Alexa? Echo Plus di seconda generazione è in super sconto su Amazon: -43%!