Schede madre

Test entusiasmanti per la 4G

Ormai per la telefonia di quarta generazione ( 4G ) si parla di prototipi, e non più solo di studi o teorie. NTT DoCoMo, il più importante operatore mobile giapponese, è riuscita a testare lo streaming video di ben 32 filmati ad alta definizione su un nuovo terminale connesso ad un mini-network 4G. L’aspetto curioso è che i test sono stati effettuati all’interno di una macchina in movimento che si spostava alla velocità di 20 km/h. Segno evidente che, almeno a piedi e in bicicletta, la riproduzione non potrà essere interrotta . I tecnici giapponesi hanno dichiaro che i nuovi terminali sono in grado di ricevere fino ad un massimo di 100 megabit/s in movimento e 1 gigabit /s in posizione statica.

In pratica il contenuto di un normale DVD video potrebbe essere scaricato in quasi un minuto. Un decisivo salto prestazionale se paragonato alle attuali performance della 3G di NTT DoCoMo , che offre ai suoi clienti una velocità di download di 384 kilobit /s e di upload di 129 kilobit /s.

Sebbene il progetto 4G sia ancora in fase sperimentale l’utilizzo della tecnologia Variable-Spreading-Factor Spread Orthogonal Frequency Division Multiplexing ( VSF-Spread OFDM) ormai sembra essersi dimostrata una scelta vincente. La notevole velocità di download è permessa, infatti, dall’utilizzo di frequenze radio-mobili multiple, in grado di veicolare lo stesso segnale dati.

L’incremento della capacità, invece, è il frutto dell’utilizzo della tecnologia multiple-input-multiple-output (MIMO), in grado di far ricevere ad uno stesso terminale mobile dati provenienti da più centraline.

NTT DoCoMo spera di poter proporre la 4G a livello commerciale dal 2010.