Schede madre

Un supercomputer IBM per il Ministero Spagnol


Il Ministero Spagnolo della Scienza e della Tecnologia ha
siglato un accordo con IBM per acquistare un potente supercomputer. Il
supercomputer utilizzerà Linux con la tecnologia Power IBM e
dispone di una capacità di elaborazione che può
arrivare  fino a 3 trilioni di calcolo al secondo (40 teraflop).
Il Ministero spagnolo della Scienza e della Tecnologia ha spiegato che
questo supercomputer verrà utilizzato dalle comunità
scientifiche e industriali spagnole per promuovere il programma di
ricerca scientifica del Paese e che sarà installato nella
regione della Catalogna. In particolare ai ricercatori di lavorare su
aree innovative e complesse quali la codifica del genoma umano, la
struttura delle proteine, lo studio di nuovi medicinali e previsioni
del tempo.
Secondo la recente lista dei Top500 supercomputer al mondo, pubblicata
lo scorso novembre 2003 (www.top500.org),
un supercomputer con una capacità di elaborazione massima
teorica di 40 teraflop,  una volta operativo, costituirebbe il
cluster con la maggiore capacità in Europa e la seconda al
mondo. Naturalmente, non c’è modo di prevedere in che posizione
il sistema si piazzerà nella futura lista Top500.