Storage

Western Digital ha fatto il botto: dai NAS al personal cloud

Western Digital è il leader indiscusso del mercato italiano nel campo degli hard disk esterni, in special modo i cosiddetti NAS (Network Attached Storage). Facendo due chiacchiere con Luca Marazzi, country manager WD per il Sud Europa, si capisce come sia stato possibile costruire questo successo negli anni.

A settembre secondo le ultime stime italiane, WD vantava il 43,4% di share del mercato HDD esterni, contro il 24,4% di A-Data; mentre sui NAS viaggiava sul 30,6% contro il 21,5 di Qnap.

WD My Cloud

"Siamo entrati in punta di piedi nel mercato NAS. Prima era molto professionale con rivenditori specializzati. Abbiamo portato l'ottica consumer con prodotti facili e sicuri da usare", spiega Marazzi a Tom's Hardware. "Con il cloud personale abbiamo fatto un altro salto in avanti. Western Digital My Cloud è un grande successo".

My Passport Ultra

Per capire però le qualità di My Cloud bisogna compiere un passo indietro e volgere lo sguardo agli hard disk esterni WD più venduti. Proprio quest'anno si festeggia il decimo compleanno della linea My Passport, praticamente la serie di drive esterni portatili più venduta al mondo (oltre 60 milioni). A parte i festeggiamenti e l'Anniversary Edition con design metal, quel che conta è che dai 2 cm e oltre di spessore di un tempo (e 160 GB di spazio) oggi si parla con la serie Ultra di un profilo di 1,2 cm per la versione da 2 TB. "Puoi scegliere il colore, i materiali sono antigraffio e anti-impronta. Le plastiche sono in nuovi polimeri", sottolinea Marazzi.

"Sul design abbiamo investito tanto. Per noi i prodotti devono essere semplici da usare, qualitativamente validi e se sono belli è meglio. Grande impegno quindi su studi e sviluppo per le resistenze delle plastiche".

My Passport Wireless

Senza contare l'ultimo arrivato My Passport wireless che grazie anche allo slot SD consente di fare un backup istantaneo dei propri scatti fotografici e rendere la scheda nuovamente vuota e pronta all'uso.

La stessa cura per i dettagli vale per il WD TV che ovviamente non rientra nella categoria dei drive esterni ma certamente ha contribuito ulteriormente alla loro diffusione e successo. Da ricordare che si tratta di uno strumento ideale per la riproduzione multimediale su televisore grazie al supporto di tutti i formati audio e video più diffusi.

"È un divoratore di tutti i formati da MKV in poi. Abbiamo cercato di fare l'interfaccia facile da usare, comoda", puntualizza il country manager WD. "Adesso stiamo lavorando alla possibilità di accedere direttamente a Gazzetta TV e video.Mediaset.it in modo da poter offrire lo streaming dei goal e altri contenuti. Senza contare poi Facebook e YouTube".

Le esperienze maturate in questi segmenti hanno portato alla realizzazione di My Cloud, di fatto il presente ma anche il futuro della gestione dei dati personali. In pratica si tratta di un dispositivo di archiviazione che sposa la dimensione fisica al cloud personale. Lo spazio di archiviazione dell'hard disk varia a seconda dei modelli da 2 TB a massimo 6 TB. Il WD My Cloud centralizza i ogni genere di contenuto e poi lo carica in automatico sulla propria "nuvola personale". Dopodiché ne consente l'accesso tramite qualsiasi dispositivo (PC, Mac, Tablet e smartphone) connesso a Internet a prescindere dal luogo in cui ci si trova. E ovviamente ne permette la condivisione anche con parenti e amici.

Il dispositivo monta un processore dual-core, 256 MB di RAM e integra le porte USB 3.0 ed Ethernet. Non manca il supporto DLNA. Dopodiché la sua qualità più importante è che dispone di un'interfaccia software a prova di bambini per l'uso e la personalizzazione delle funzioni (come ad esempio backup automatico).  

Appuntamento alla recensione di WD My Cloud. Ne abbiamo richiesto uno in test e vi faremo sapere se davvero funziona così bene.

Western Digital
WD My Cloud 2 TB WD My Cloud 2 TB
WD My Cloud 3 TB WD My Cloud 3 TB
WD My Passport Ultra 2 TB WD My Passport Ultra 2 TB
WD My Passport Wi-Fi 1 TB WD My Passport Wi-Fi 1 TB