Software

Windows 10 alla prova: i desktop virtuali, cosa sono e come funzionano

Tra le novità di Windows 10 abbiamo i desktop virtuali, che nella build che abbiamo provato si trovano nella barra delle applicazioni di Windows. È l'icona formata da due finestra bianche, tra la ricerca di Cortana e l'icona del browser Spartan. Se passate sopra l'icona la descrizione attuale è "Visualizzazione attività". Cliccandoci sopra la schermata del desktop si vela leggermente di scuro e in basso a destra vi compare un "+" seguito dalla dicitura "Nuovo desktop".

windows 10 desktop virtuali 01

Una volta selezionato il "+" vi apparirà una striscia in basso con il secondo desktop, indicato come Desktop 2. In pratica è come se aveste a che fare con molteplici computer sullo stesso sistema, quindi per crearne altri vi basta cliccare sul "+". Potete crearne diversi e hanno uno scopo, almeno dal punto di vista teorico: separare attività le une dalle altre.

windows 10 desktop virtuali 02

Potete infatti usare il primo desktop per il software di navigazione, e magari mettere nel secondo desktop qualche documento di lavoro aperto che non volete avere sempre tra i piedi, ma che vi può servire nel corso della vostra sessione di lavoro. Ovviamente non si tratta di desktop permanenti, quindi se riavviate il computer tornerete ad avere un solo desktop.

windows 10 desktop virtuali 03

windows 10 desktop virtuali 04

Come potete vedere dalle schermate è possibile spostare applicazioni da un desktop all'altro con un semplice tasto destro e un click sul desktop desiderato, oppure su un nuovo desktop.

Leggi anche: Come cambia il menu StartPrimo contatto con il browser Project Spartan

Funziona anche il classico "drag and drop", tanto che spostando un'applicazione dall'anteprima verso il pulsante "+" potrete creare automaticamente un nuovo desktop. È possibile persino chiudere le applicazioni aperte senza entrare materialmente nel nuovo desktop.

La riteniamo una caratteristica davvero utile di Windows 10, che magari non sarà sfruttata intensivamente da tutti, ma che è certamente la benvenuta. Non ci sono limiti per quanto riguarda i desktop virtuali che potete creare e se siete amanti delle scorciatoie da tastiera, eccone alcune che vi risulteranno utilissime:

  • Tasto Windows + CTRL + Freccia sinistra/destra: passare al desktop precedente o successivo
  • Tasto Windows + CTRL + D: creare un nuovo desktop
  • Tasto Windows + CTRL + F4: chiudere il desktop attivo
  • Tasto Windows + TAB: avviare la visione dei desktop (Task View)

Dato che qualcuno ce l'ha fatto giustamente notare, segnaliamo che questo articolo come gli altri della serie "Windows 10 alla prova" sono un "work in progress", ossia sono realizzati sulla base delle build distribuite da Microsoft. Per questo i contenuti saranno aggiornati per rispecchiare eventuali cambiamenti apportati dalla software house.