Software

Windows 11, ecco data d’uscita e periodo della beta

Dopo un paio di settimane concitate per i numerosi leaks riguardo Windows 11, il nuovo sistema operativo è stato ufficialmente presentato. La nuova versione di Windows porta un’enorme revisione dell’interfaccia utente, più moderna e minimale, oltre a una serie di miglioramenti nascosti per migliorare l’esperienza utente. Ma qual è la data di uscita di Windows 11?

Microsoft afferma che Windows 11 verrà rilasciato entro le festività alla fine di quest’anno, ma sarà possibile accedere a varie build beta attraverso il canale Insider Preview prima del rilascio finale. Anzi, sarà già possibile accedervi dalla settimana prossima, ovvero quella a partire dal 28 giugno.

Se siete nuovi utenti, potete effettuare l’iscrizione per il Windows Insider Program recandovi in questa pagina web oppure direttamente dal vostro PC andando su Impostazioni > Aggiornamenti e sicurezza > Windows Insider Program.

Ovviamente una prima build di Windows 11 era già trapelata nei giorni scorsi, quindi molti appassionati hanno già potuto provare di nascosto le nuove funzionalità del sistema operativo, ovviamente scaricandolo senza l’autorizzazione di Microsoft. Ma Frank Shaw dell’azienda di Redmond ha affermato che “quella build incompleta con cui alcune persone stavano giocando la scorsa settimana” non riporta l’esperienza completa e vera di Windows 11.

Quindi, nel caso in cui abbiate installato la build trapelata e siate curiosi di provare la beta di Windows 11 per un’esperienza completa prima della data di uscita ufficiale, vi consigliamo di iscrivervi al Windows Insider Program e attendere la settimana prossima. Potete leggere il post ufficiale di Microsoft in questa pagina, dove vi spiega come prepararvi per le Insider Preview Builds di Windows 11.

Vi ricordiamo che l’aggiornamento a Windows 11 sarà gratuito per tutti gli utenti in possesso di una licenza valida di Windows 10, Windows 7 e Windows 8.1. Gli utenti di Windows 10 sperimenteranno la stessa esperienza di un normale aggiornamento Windows Update, mentre gli altri utenti dovranno utilizzare il Media Creation Tool. Se al momento utilizzate Windows 8, dovrete prima effettuare l’aggiornamento – anch’esso gratuito – a Windows 8.1. Insomma, Windows 11 si comporterà come il predecessore: Microsoft infatti già all’uscita di Windows 10 aveva permesso di aggiornare il sistema operativo gratuitamente.

Non resta che attendere la settimana prossima per poter mettere mano alla beta di Windows 11 e le festività natalizie per il rilascio ufficiale.