Software

Windows 365: il primo sistema operativo ad abbonamento annuale?

In futuro per usare Windows si pagherà un abbonamento annuale come per Office 365? Potrebbe anche essere, dato che Microsoft ha depositato all'USPTO (United States Patent and Trademark Office) la richiesta di registrazione del marchio Windows 365.

Windows 10

Windows 10

Prima di dare qualsiasi cosa per scontato ricordate che di per sé la mossa con l'ufficio brevetti non è una garanzia: le aziende depositano migliaia di marchi e non è detto che poi tutti verranno usati. L'unica cosa certa è la nota ufficiale di Microsoft in cui assicura che Windows 10 sarà gratis per il primo anno di disponibilità per tutti coloro che hanno dispositivi Windows 7, Windows 8.1 e Windows Phone 8.1. Dopodiché si pagherà.

Il possibile scenario che prospetta l'esistenza di una marchio Windows 365 è che – al contrario di quanto avvenuto finora – si potrebbe pagare un canone annuale per fruire del sistema operativo come servizio e non una licenza una tantum a vita. Come con Office 365 questo darebbe diritto ad avere sempre disponibile la versione più recente di Windows. Ovviamente non sappiamo nulla riguardo alle quote. Se prendiamo ad esempio Office potremmo ipotizzare che l'abbonamento annuale dovrebbe essere più conveniente rispetto alla licenza, ma non è detto.

Microsoft Windows 8.1 Microsoft Windows 8.1
Microsoft Windows 8 Pro Microsoft Windows 8 Pro

Fra le ipotesi da mettere sul piatto c'è anche quella che l'abbonamento potrebbe essere correlato ai servizi aziendali. Non resta che attendere maggiori dettagli (per essere sempre aggiornati su Windows 10 tenete d'occhio il nostro articolo Windows 10 su 350 milioni di PC il primo anno), e intanto godersi le altre novità. Fra le indiscrezioni che sono circolate nel fine settimana infatti ce n'è anche una interessante relativa all'assistente vocale Cortana.

Stando a quanto pubblicato da The Verge infatti Microsoft starebbe testando l'app "Work Assistant", progettata per aprire, modificare e condividere i documenti di Office impartendo comandi vocali a Cortana. Fonti anonime vicine all'azienda precisano che il progetto al momento è in fase di prototipo, ma che l'intenzione è quella di integrare presto Cortana in Office sia sulle piattaforme mobile sia su desktop.

Office abbonamento

Windows in abbonamento come Office?

E non è da escludere che il progetto possa allargarsi anche alle versioni di Office per iOS e Android, che sono da poco disponibili. Ricordiamo infatti che il numero uno Satya Nadella ha ribadito in più occasioni che intende allargare servizi e applicazioni Microsoft a tutte le piattaforme. Prima di Natale Julie Larson-Green aveva confermato che Cortana funzionerà anche con altri sistemi operativi, e che l'integrazione di Office è parte di una serie di progetti che riguardano l'assistente vocale. Al momento Microsoft ha oltre 100 applicazioni attive negli store Android e iOS, senza contare quelle pubblicate sotto altri marchi, come per esempio Skype e Yammer.