Offerta

Amache da giardino | Le migliori del 2021

AGGIORNAMENTO 17/08/2021: nonostante i modelli da noi segnalati siano ancora oggi i migliori, abbiamo deciso di aggiungere una nuova amaca da giardino alla nostra lista prodotti personalizzata.

Se siete nostri fedeli lettori, avrete sicuramente notato come la nostra attenzione relativa ai prodotti da giardino sia alta, soprattutto in questo periodo, suggerendovi quali prodotti acquistare con l’obiettivo di farvi fare il migliore acquisto possibile, senza perdite di tempo e soldi. Una delle ultime guide che abbiamo realizzato e pubblicato in merito è stata quella relativa ai dondoli da giardino, una categoria molto interessante che andremo ad analizzare nuovamente in questo articolo, sebbene i protagonisti saranno le amache da giardino.

Nonostante per certi versi si assomiglino, le amache si differenziano dai dondoli ed ecco perché meritano un articolo dedicato. Come avrete intuito, in questa occasione andremo a scoprire quali sono le migliori amache da giardino, nonché quale tipologia di amache è più adatta alle vostre esigenze. Esistono infatti amache autoportanti e amache classiche, quest’ultime che hanno la caratteristica di essere appese mediante corde e ganci a due alberi o supporti simili. Entreremo però nei dettagli e vi consiglieremo su quale tipologia puntare nella seconda parte dell’articolo, dopo aver scoperto quali sono alcuni dei migliori modelli di ognuna.

Le migliori amache da giardino

Amache da giardino

Amaca classica – Anyoo

Anyoo Amaca
Una delle migliori amache classiche è quella prodotta da Anyoo. Si tratta di un modello che necessita di supporto esterno per essere utilizzata ma, una volta che avrete trovato il giusto posizionamento, il comfort è assicurato. Perfetta in giardino, ma anche in spiaggia e durante l’escursionismo, merito di una tela molto resistente e di una struttura in grado di supportare un peso fino a 200kg. Grazie alla sua resistenza, potrete decidere anche di farla dondolare un po’ senza il pericolo che il vostro peso possa danneggiarla. Vi arriverà a casa con tutto il necessario per appenderla subito, con cinghie di nylon ad alta densità e robusti moschettoni in acciaio.

» Clicca qui per acquistare la Anyoo


Amaca classica – BB Sport

BB Sport
Se volete essere in buona compagnia, il modello da prendere in considerazione è quello prodotto da BB Sport, il quale vanta una struttura capace di ospitare 2 persone e un peso massimo di 300kg. Disponibile in tantissime colorazioni, è dotata anche di 2 comodi cuscini che ne migliorano il comfort. Un altro vantaggio di questo modello è quello di poterlo posizionare già ad un’altezza di circa 80 cm, poiché rimane sempre tesa dalle barre di legno saldamente integrate. Non bisogna però dimenticare che si tratta pur sempre di un’amaca classica, a cui serve un supporto esterno come un albero o un palo per essere appesa.

» Clicca qui per acquistare la BB Sport


Amaca classica – Glymnis

Glymnis
Un’altra amaca classica che merita di essere presa in considerazione, soprattutto per chi preferisce sedersi in 2, è quella prodotta da Glymnis. Disponibile anch’essa in tantissime colorazioni, vanta una capacità di carico di ben 300kg e viene munita con una praticissima borsa per il trasporto, utile per riporre i vostri oggetti, smartphone, chiavi o la stessa amica. Ottima la qualità del tessuto, che è realizzato in nylon 210T in tripla cucitura, perfetto per garantire la massima resistenza. Un’amaca, dunque, sicura e facile da usare, nonché da trasportare.

» Clicca qui per acquistare la Glymnis


Amaca classica – Easy Eagle

Easy Eagle
Anche se la soluzione di Easy Eagle presenta più o meno le stesse caratteristiche dei modelli precedenti, riteniamo che la sua qualità costruttiva merita di essere segnalata e, di conseguenza, inserire questa amaca da giardino tra i principali modelli da prendere in considerazione. Le dimensioni di questo modello sono 220 x 120cm e, chiaramente, viene munita di tutto l’occorrente necessario affinché possiate montarla fin da subito. Come avrete intuito, si tratta in un’amaca classica, ovvero sprovvista di una base di supporto, adatta quindi per coloro che preferiscono appenderla ad alberi, nella veranda o nel vostro cortile. Per quanto riguarda il peso massimo supportato, il modello di Easy Eagle può reggere un carico di 300kg.

» Clicca qui per acquistare la Easy Eagle


Amaca autoportante – Vivere UHSDO8-00

Vivere UHSDO8-00
Se non avete modo di appendere l’amaca ad un supporto esterno, allora dovete prendere in considerazione le amache autoportanti che, a differenza dei modelli sopra citati, vantano un supporto integrato nella struttura che vi permetterà di posizionarla in qualsiasi punto voi vogliate. Di solito, hanno un costo un po’ più alto, ma giustificato proprio dalla presenza di un supporto studiato per mantenere l’amaca ben salda sulla superficie. Tra queste, la Vivere UHSDO8-00 è sicuramente una delle migliori, dal momento che può reggere 200kg ed è realizzata in tessuto fitto di cotone di alta qualità.

» Clicca qui per acquistare la Vivere UHSDO8-00


Amaca autoportante – Vivere C8SPCT-00

Vivere C8SPCT-00
Ciò che contraddistingue questa amaca rispetto alle altre è la presenza di una base realizzata totalmente in pino massiccio che ne conferisce un design elegante, oltre ad una robustezza senza paragoni. Il prezzo è molto superiore rispetto agli altri modelli, ma se volete un’amaca che faccia la differenza nel vostro giardino, questo è il modello più adatto.

» Clicca qui per acquistare la Vivere C8SPCT-00


Amaca autoportante – Amazon Basics

Amazon Basics
Un altro modello autoportante che merita di essere menzionato proviene direttamente da Amazon Basics. Non è molto costoso, ma vanta ugualmente una struttura in grado di reggere 2 persone, a patto che non pesino troppo. Grazie alla borsa inclusa nella confezione, sarà facile da trasportare, cosi come sarà facile montarla dato che non vi serviranno altri attrezzi. Il tessuto di alta qualità completa quella che è un’ottima amaca per trascorrere momenti di relax indimenticabili.

» Clicca qui per acquistare la Amazon Basics


Come scegliere un’amaca da giardino

Le amache da giardino sono articoli piuttosto semplici e sprovvisti di qualsiasi componente elettrico, quindi sono pochissimi i fattori che determinano se un modello è valido o meno, nonché se è adatto alle vostre esigenze. I fattori da tenere in considerazione durante l’acquisto quindi sono essenzialmente 2; la tipologia e la portata massima.

Tipologia

Come accennato nelle fasi iniziali, le amache da giardino si dividono in quelle autoportanti e classiche. Le differenze tra l’una e l’altra sono notevoli, quindi è importante sapere quale tipologia prendere in considerazione, onde evitare di ritrovarsi con un modello non adatto.

Come fa intendere la parola, le amache autoportanti sono quelle che integrano una struttura, la quale permetterà al telo di essere posizionato ai lati di quest’ultima. Inoltre, la presenza di un supporto farà sì che possiate posizionare l’amaca in qualsiasi punto vogliate, dal momento che non sarà necessario appenderla ad un albero o un palo, come invece accade con i modelli classici. Questa caratteristica rende questi modelli ideali per chi sa di non avere supporti adatti nelle vicinanze o, semplicemente, per chi preferisce avere la libertà di posizionarla dove vuole.

Come avrete già intuito, le amache classiche hanno bisogno di un supporto esterno per poterle appendere. Questo fa sì che non tutti possono beneficiarne, ma se avete le possibilità di installarne una, potete risparmiare diverse decine di euro, dato che quest’ultime hanno un costo inferiore rispetto ai modelli autoportanti.

Portata massima

Dal momento che le amache da giardino hanno il compito di sorreggervi, sapere qual è la portata massima del peso di un modello specifico è fondamentale, onde evitare di sprofondare a terra e farsi male. A tal proposito, il nostro consiglio è quello di tenere in considerazione il proprio peso e scegliere un’amaca che supporti un peso leggermente superiore, sebbene più alto sia e meglio è, ovviamente. Questo accorgimento è importante da valutare, anche perché spesso si tende a far dondolare l’amaca e ciò potrebbe causarne la rottura, qualora il peso sia al limite.