Questo braccio robotico minaccia il lavoro dei cuochi? (video)

Il braccio robotico Mobile ALOHA, costruito con soli $32,000, dimostra la capacità di cucinare un pasto completo e svolgere altre complesse mansioni domestiche autonomamente.

Avatar di Valerio Porcu

a cura di Valerio Porcu

Senior Editor

Con soli $32,000, ricercatori dell'Università di Stanford hanno sviluppato Mobile ALOHA, un braccio robotico su ruote capace di preparare un pasto completo, con supervisione umana - per l’esperimento è stata scelta la cucina cantonese. 

Utilizzando l'intelligenza artificiale (IA), hanno addestrato il robot a compiere compiti specifici come cucinare gamberetti, pulire macchie e chiamare l'ascensore. A differenza di altri robot con abilità simili, che spesso costano centinaia di migliaia di dollari, i ricercatori hanno mantenuto bassi i costi del progetto utilizzando componenti robotiche disponibili sul mercato e parti stampate in 3D.

Il robot, chiamato Mobile ALOHA (acronimo di "un sistema di teleoperazione open-source a basso costo per l'operazione bimanuale"), è stato istruito su sette compiti diversi che richiedevano varie abilità di mobilità e destrezza, come sciacquare una padella o dare un cinque a qualcuno.

Per insegnare al robot come cucinare i gamberetti, i ricercatori lo hanno ripetuto l’operazione 20 volte per far entrare i gamberetti nella padella, girarli e quindi servirli. Hanno variato leggermente l'approccio ogni volta, consentendo al robot di imparare modi diversi per svolgere lo stesso compito. Il metodo di "co-training", che combina nuovi e vecchi dati, ha permesso a Mobile ALOHA di apprendere nuove abilità in modo rapido, a differenza dell'approccio tradizionale basato su migliaia o milioni di esempi.

Sebbene compiti domestici siano semplici per gli esseri umani, sono ancora una sfida per i robot a causa della mancanza di precisione, coordinazione e comprensione dell'ambiente circostante. Tuttavia, l'applicazione delle tecniche di intelligenza artificiale alla robotica ha dimostrato promettenti progressi. Mobile ALOHA evidenzia che l'hardware robotico economico è già molto capace, sottolineando che l'IA è l'elemento chiave per rendere i robot più utili.

I punti importanti messi in risalto da Mobile ALOHA sono quindi due:

  • Costi bassi: meno di 40mila dollari significa che macchinari simili saranno facilmente posizionabili in ristoranti e alberghi, quando saranno più evoluti. Anche l’uso domestico potrebbe presto diventare un’ipotesi sensata. 
  1. Facilità di addestramento: l’addestramento ha richiesto pochissimi passaggi, il che riduce ulteriormente il costo totale. 

In questa versione, naturalmente, Mobile ALOHA non può certo sostituire un vero cuoco, nemmeno nel peggiore dei locali. È ancora troppo lento e impreciso per prendere in considerazione questa opzione. Tuttavia si tratta di un avanzamento notevole, e un vero “cuoco robot” potrebbe non essere troppo lontano. 

Il modello dimostra anche che i dati di addestramento della robotica sono trasferibili: l'allenamento su un compito può migliorare le prestazioni su altri. La prossima fase prevede l'addestramento del robot su dati più complessi, come raccogliere e piegare il bucato sgualcito, affrontando compiti ritenuti precedentemente impossibili.

In questo senso, andiamo verso robot che possano svolgere un maggior numero di mansioni, a costi relativamente bassi. Non così bassi da poter entrare nelle case di tutti, per ora, ma a lungo termine non potrebbe diventare un oggetto più o meno popolare. Possiamo pensare al percorso dei robot aspirapolvere, che all'inizio erano super costosi e funzionavano malino, mentre oggi puliscono bene (quasi sempre) e sono alla portata di quasi tutti.