Android

Android 12: 5 cambiamenti che amerete (e 3 che già non sopporto)

Nella giornata di ieri Google ha rilasciato la prima Developer Preview di Android 12 per gli sviluppatori. Nonostante siamo ben lontani da una release completa della nuova versione del sistema operativo, possiamo già dare una prima occhiata ai cambiamenti che l’azienda di Mountain View ha in serbo per il prossimo futuro. Ecco 5 novità di Android 12 che amerete e 3 che al momento proprio non riesco a digerire!

Android 12

Novità di Android 12 che amerete

1. Controlli multimediali migliorati

Nella prossima versione di Android, la quale si vocifera sia chiamata internamente a Google con il nome Snow Cone, l’azienda ha lavorato per migliorare i controlli multimediali introdotti per la prima volta con Android 11.

Oltre ad aver modificato l’interfaccia dei controlli multimediali quando visualizzati nella schermata di blocco rendendoli più grandi e facilmente utilizzabili, Google ha anche introdotto in Android 12 un nuovo menu delle impostazioni relative a tali controlli. Da questo menu è finalmente possibile decidere quali applicazioni possono mostrare i propri controlli nella parte alta del display aprendo l’area di notifica.

Android 12 novità

Di default tutte le app che possono mostrare questo tipo di controlli della riproduzione sono abilitate ma se voleste cambiare tale impostazione vi basterà recarvi in Impostazioni > Suoni e vibrazione > Contenuti multimediali. La qui è possibile attivare o disattivare gli interruttori relativi alle varie app che avete installato sullo smartphone legate ai contenuti multimediali.

2. Editor per gli screenshot più funzionale

In Android 12 è stato modificato il comportamento della UI alla cattura di uno screenshot oltre ad essere state aggiunte nuove funzionalità all’editor chiamato Markup.

Alla cattura di uno screenshot ora non sarà più necessario premere la piccola croce visualizzata sopra all’anteprima per chiuderla ma basterà scorrere con il dito da destra verso sinistra, comodo!

Cliccando sul pulsante Modifica accanto all’anteprima della schermata catturata sarà possibile aprire l’ormai noto edito Markup per poter velocemente ritagliare o disegnare sopra lo screenshot appena salvato. In Android 12 sono state aggiunte nuove funzionalità che permettono l’aggiunta di testo o di sticker prima della condivisione.

Android 12 novità

3. Condivisione del Wi-Fi con Nearby

La condivisione della connettività Wi-Fi introdotta con Android 12 si fa più comoda e veloce. Oltre a poter velocemente condividere la connessione con i propri ospiti tramite un QR code, in Android 12 è ora possibile sfruttare la funzionalità Nearby di Android.

Recandovi in Impostazioni > Rete e Internet > Wi-Fi, selezionando il nome della rete che volete condividere e premendo il pulsante Condividi accederete alla schermata contenente il QR code. In basso, oltre alla password scritta per esteso per comodità, sarà visibile il pulsante Qui vicino che attiva le funzionalità di condivisione Nearby.

Android 12 novità

4. Cambiamenti alle notifiche

Poteva esistere un aggiornamento di Android senza una modifica alla grafica delle notifiche? Ovviamente no! Scherzi a parte, Google sta lavorando sodo per rendere le notifiche più accessibili possibile, migliorando di iterazione in iterazione l’interfaccia ed il modo di esporre in maniera migliore i contenuti ricevuti.

Oltre ad aver modificato lo sfondo che circonda gli avvisi, prima di colore scuro anche con il tema chiaro e ora di colore bianco traslucido, Google ha lavorato in Android 12 per permettere ai developer di sfruttare al massimo lo spazio a disposizione per mostrare agli utenti tutte le informazioni utili. Nella parte destra delle notifiche le icone mostrate da alcune app sono più grandi mentre il testo delle notifiche compatte o estese è raggruppato in modo leggermente diverso.

Nell’angolo in basso a destra delle notifiche Google sta testando l’inserimento del pulsante Snooze ovvero quello che serve a ritardare le notifiche ad un momento successivo. Sul nostro Pixel la funzionalità non è presente ma è stata segnalata da altri utenti.

Android 12 novità

5. Nuova interfaccia per l’utilizzo migliore ad una mano

Google sta lavorando ad una nuova interfaccia utente per Android 12 che dovrebbe migliorare l’utilizzo ad una mano. Contraddistinta dal nome in codice Silky Home, questa modalità al momento è nascosta all’interno del sistema operativo e va attivata utilizzando uno speciale comando tramite adb.

In generale le queste modifiche sono visibili solamente nelle Impostazioni allo stato attuale delle cose ed è chiaro che l’azienda abbia ancora un po’ di lavoro da fare per renderle definitive.

Dando una prima occhiata alla nuova grafica è possibile trovare moltissime similarità con l’interfaccia One UI di Samsung, la quale tende a portare la maggior parte dei controlli e delle voci dei menu nella metà bassa del display in modo da renderle facilmente accessibili con una sola mano.

Novità di Android 12 che personalmente non sopporto

1. Pulsanti difficili da raggiungere con una mano

Nonostante Google abbia introdotto in Android 12 la nuova interfaccia chiamata Silky Home, è chiaro che che gli sviluppatori del sistema operativo debbano ancora sistemare parecchie cose.

Non sono poche le aree in cui, nonostante sia attivata questa interfaccia che dovrebbe facilitare l’utilizzo ad una mano, siano ancora visualizzati dei pulsanti per l’interazione con i vari menu nell’angolo superiore destro della schermata. Questo vanifica tutti gli sforzi fatti per portare i contenuti interagibili a portata di pollice.

Ovviamente si tratta solo di una pima Developer Preview e queste incongruenze dovrebbero essere risolte per l’arrivo di Android 12 a fine agosto (si spera!).

Android 12 novità

2. Colore di accento nelle Impostazioni

Per quanto sia un fan della personalizzazione di Android e del fatto che sia possibile scegliere i propri colori di accento nell’interfaccia di sistema, i cambiamenti fatti da Google alle impostazioni di sistema non sono proprio di mio gradimento.

Alcune parti dell’interfaccia delle Impostazioni ora hanno una leggera tinta che richiama il colore di accento selezionato nella sezione Temi del dispositivo. Probabilmente è un cambiamento a cui farò l’occhio nelle prossime settimane, tuttavia a primo impatto preferisco di gran lunga i menu con sfondo uniforme bianco e testo ben leggibile. Questione di gusti, suppongo…

3. La modalità scura è ora… più chiara!?

Dopo aver introdotto la modalità scura (Dark Mode) all’interno del proprio sistema operativo e della maggior parte delle proprie app, Google ha insistito sulle possibilità di risparmio energetico permesse da questo particolare schema di colori. Soprattutto per gli smartphone con schermo AMOLED, le aree nere di display consumano virtualmente zero batteria non dovendo accendere affatto i pixel relativi a quella zona.

In Android 11 la dark mode sfruttava questo principio rendendo di colore nero molte aree del sistema ed in questo modo veniva anche ridotto leggermente l’impatto energetico durante l’utilizzo dello smartphone. In Android 12 Google ha cambiato lo schema colori della dark mode rendendola leggermente più chiara.

Obiettivamente non è un cambiamento così radicale e non disturba, tuttavia mi chiedo cosa ci sia alla base di questo cambiamento che, a logica, non ha molto senso stando a quanto dichiarato dal brand stesso…

Android 12 novità

È giusto sottolineare ancora una volta che questa è solamente la prima delle tante build di Android 12 Snow Cone che vedremo pubblicate nei prossimi mesi e che molte delle cose che vi ho raccontato in questo articolo possano tranquillamente cambiare in tempo per la versione finale che sarà disponibile per tutti.

Gli auricolari True Wireless (TWS) Samsung Galaxy Buds Live sono disponibili su Amazon a soli 129,95 euro.