Apple

Apple conferma: Thunderbolt 4 anche per Mac basati su ARM

I futuri Mac con i processori Apple Silicon basati su architettura ARM supporteranno il nuovo standard Thunderbolt 4 di Intel. A dichiaralo ufficialmente è stato un portavoce del colosso di Cupertino che – a The Verge – ha confermato la volontà di continuare a collaborare con la società di Santa Clara per il futuro dello standard, frutto proprio della collaborazione tra le due compagnie californiane.

Con l’annuncio fatto da Apple nel corso della WWDC 2020 in cui è stato ufficializzato il passaggio dai processori Intel a quelli proprietari per i futuri Mac, poteva sorgere qualche dubbio sulla compatibilità con i dispositivi Thunderbolt. Come detto, però, le due società hanno collaborato attivamente per la definizione dello standard Thunderbolt. Tutto ciò senza dimenticare che la transizione avverrà in maniera graduale, per cui Apple e Intel continueranno ancora un per un po’ a intrattenere rapporti.

La nuova interfaccia potrà essere utilizzata anche su dispositivi con processori AMD o basati su soluzioni ARM, proprio come Apple Silicon. Thunderbolt 4 debutterà con i nuovi processori Tiger Lake e avrà una velocità di trasferimento massima di 40 Gbps come la generazione precedente. Ai fornitori però viene chiesto di abilitare tutte le funzionalità opzionali integrate in Thunderbolt 3, come il supporto a due display 4K o un monitor 8K, la necessità di prevedere almeno una porta per la ricarica del portatile, compatibilità con cavi universali fino a 2 metri di lunghezza che supportano una banda pari a 40Gb/s. Tutti i dettagli sono disponibili nel nostro articolo dedicato, raggiungibile tramite questo link.

Il primo Mac basato su Apple Silicon invece è atteso entro la fine del 2020, con la transizione che dovrebbe essere completata entro due anni.

Il nuovo iPhone SE 2020 è disponibile su Amazon a partire da 499 euro. Lo trovate a questo link.