Tom's Hardware Italia
Android

Apple HomePod, servono 216 dollari per produrlo?

Secondo l'analisi di TechInsights, il margine di profitto di Apple su HomePod sarebbe molto più basso rispetto agli altri prodotti dell'azienda di Cupertino.

216 dollari per realizzare HomePod. È quanto emerge da un nuovo report realizzato da TechInsighits, azienda specializzata nell'analisi dei prodotti, che ha messo la lente d'ingrandimento sui costi di produzione dello speaker smart di Apple. L'azienda di Cupertino avrebbe un margine di profitto su questo dispositivo pari al 38%, molto più basso rispetto ad altri suoi device.

Pensiamo, ad esempio, a iPhone X. Diverse stime parlano di costi di produzione che si aggirano attorno a 360 dollari, contro i 999 dollari del prezzo di listino (questa la cifra di partenza richiesta negli Stati Uniti, ovviamente per la versione da 64 GB). In questo caso, Apple avrebbe un margine lordo di profitto di circa il 64%. Ma non è tutto.

HomePod Internal Hardware

Sempre secondo TechInsighits, il margine di profitto dell'azienda di Cupertino in relazione a HomePod sarebbe più basso anche rispetto agli speaker smart della concorrenza. Per quanto riguarda Amazon Echo sarebbe infatti del 66%, mentre Google Home garantirebbe al colosso di Mountain View un margine del 56%.

Leggi anche: Apple HomePod, qualità audio promossa dagli audiofili

La maggior parte dei costi per la realizzazione di HomePod sarebbero associati alla tecnologia degli altoparlanti interni, tra cui tweeter, woofer, microfoni e componenti di gestione dell'alimentazione. Per queste parti sarebbero necessari circa 58 dollari, mentre per il chip A8 25,50 dollari.

WWDC 2017 Apple HomePod

Altre componenti interne come il sistema di illuminazione per l'animazione di Siri avrebbero un peso di circa 60 dollari, mentre sarebbero necessari 25 dollari per l'alloggiamento esterno esterno. Infine, TechInsights stima 17,50 dollari per il collaudo e l'imballaggio, mentre il costo delle rimanenti parti ammonterebbe a 30 dollari.

Leggi anche: Apple HomePod, carissimo da riparare perché inaccessibile

Come sempre in questi casi, è bene sottolineare come i costi di realizzazione di un prodotto di elettronica di consumo non possano dipendere solo dalle componenti. Questo vale ovviamente anche per gli smartphone (gli iPhone nel caso specifico), sui quali diversi report hanno cercato di valutarne i costi di produzione, almeno per i top di gamma.

WWDC 2017 Apple HomePod

Bloomberg, che ha riportato l'analisi di TechInsights, ha chiesto ad Apple un commento ufficiale in merito, ma l'azienda di Cupertino, almeno per adesso, non ha rilasciato dichiarazioni. In ogni caso, il report in questione può fornire un'indicazione di massima sui costi di produzione di HomePod, ma per un stima precisa sarebbero necessari molti altri elementi.


Tom's Consiglia

Il Bose SoundTouch 10, speaker wireless dell'azienda statunitense, è compatibile con Android e iOS ed è attualmente in offerta su Amazon.