Apple

Apple, selfie di gruppo perfetti anche a distanza

Selfie di gruppo anche se fisicamente distanti? È questa la nuova idea di Apple descritta in un brevetto depositato presso l’USPTO (organismo statunitense per marchi e brevetti). Potrebbe sembrare una soluzione per aiutare a mantenere le distanze sociali in tempi di pandemia, ma non è così. Il brevetto, infatti, è stato presentato nel luglio del 2018 e concesso il 2 giugno 2020. Una soluzione comunque che risulta essere estremamente adatta per il particolare periodo storico che stiamo vivendo.

Secondo quanto si legge dal brevetto, il possessore di un dispositivo Apple (iPhone o iPad) sarebbe in grado di invitare altri a una sessione in cui inviare foto o video. Il software poi sarebbe in grado di elaborare i contenuti producendo automaticamente una singola immagine di gruppo. Viene eliminato lo sfondo e l’utente può decidere di cambiare la posizione delle varie persone presenti nella foto.

Apple definisce il risultato come “synthetic group selfie”: una sintesi dunque dei file inviati dai singoli utenti. Il selfie individuale può essere una foto, un video o un’immagine in live streaming. Le singole foto verranno conservate in modo da offrire all’utente che lo crea la possibilità di mantenere gli originali e modificare il risultato finale. I vantaggi elencati dal colosso di Cupertino sono: nessuna necessità di raggruppare fisicamente le persone, tutto può essere fatto a distanza; il processo di eliminazione dello sfondo viene elaborato da tutti i dispositivi riducendo così il carico di un singolo dispositivo; il raggruppamento avviene in automatico.

Come sempre in questi casi, trattandosi di un brevetto, non sappiamo se la funzione debutterà davvero sul mercato né tantomeno quando potremo aspettarcela. I brevetti però ci mostrano le idee che i singoli produttori hanno nel corso della storia, a prescindere dal fatto che possano poi diventare realtà o meno.

Il nuovo iPhone SE 2020 è disponibile su Amazon a partire da 499 euro. Lo trovate a questo link.