Cuffie, auricolari e accessori

CES 2020, OrCam mostra le soluzioni per chi ha problemi uditivi e visivi

OrCam Technologies è un’azienda che utilizza l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico per sviluppare tecnologie wearable per persone con disturbi visivi, uditivi o con problemi di lettura. Al CES 2020, ha annunciato nuovi dispositivi di ausilio e il potenziamento delle funzionalità di quelli già presenti sul mercato.

MyEye 2 – di cui vi abbiamo parlato in un precedente articolo – si sta arricchendo con nuove funzioni. Oltre a poter leggere ad alta voce il testo indicato dall’utente, riconoscere i volti e identificare oggetti e banconote, ora è in grado di guidare l’utilizzatore. Per esempio, si potrà chiedere cosa c’è davanti a noi e chiedergli di guidarci verso quell’oggetto e/o luogo. Inoltre, la società sostiene di aver migliorato l’elaborazione del linguaggio per renderlo più naturale.

L’azienda israeliana si sta aprendo anche a chi ha problemi d’udito con OrCam Hear, un prodotto che può tornare utile in diverse situazioni. L’oggetto aiuta a identificare e isolare la voce di chi sta parlando in modo da poter seguire una conversazione anche in uno spazio pubblico e rumoroso. È utilizzabile con gli apparecchi acustici Bluetooth già esistenti.

Infine, c’è OrCam Read. Si tratta di un pratico lettore pensato soprattutto per chi soffre di dislessia. Ha la forma di un evidenziatore e – grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale – basterà puntare il dispositivo verso il testo, che verrà evidenziato, per far sì che cominci a pronunciarlo ad alta voce. Funziona sia su testo stampato che su schermo. Il dispositivo wireless, che sarà venduto per 1.500 dollari, dovrebbe essere lanciato negli Stati Uniti entro pochi mesi prima di dirigersi verso altri Paesi.

Amazfit Bip Lite è disponibile all’acquisto su Amazon a 59 euro. Lo trovate a questo link.