Android

Google introduce tre nuove app per diminuire la dipendenza dallo smartphone

Google offre senza dubbio innumerevoli app a tutti i possessori di uno smartphone Android. Ultimamente, tra queste non mancano app ideate per combattere la dipendenza da questi dispositivi e contrastarne quindi l’uso eccessivo. Con questo obiettivo, Google ha recentemente lanciato tre nuove applicazioni denominate Envelope, Activity Bubbles e Screen Stopwatch.

La dipendenza dallo smartphone sta inevitabilmente diventando uno dei problemi degli ultimi anni tra giovani e non. Al fine di invogliare gli utenti a disintossicarsi dallo smartphone, anche i grandi colossi cercano di aiutarci ad allentare la morsa dell’iperconnessione. La consapevolezza è sicuramente un elemento da tenere fondamentalmente presente quando si ha tra le mani un dispositivo per diverse ore. Le tre app pensate dal colosso di Mountain View vengono proposte con il fine di controllare sensibilmente l’uso che ne viene fatto.

Envelope

Questa prima app, considerata piuttosto sperimentale,  per il momento è dedicata solamente agli utenti possessori di uno smartphone Pixel 3a. Si tratta di un applicazione del tutto esclusiva che ha come obiettivo l’utilizzo minimo del dispositivo riducendo notevolmente l’interfaccia utente, e invitando ad inserire lo smartphone in una busta di carta stampabile tramite un file PDF fornito dalla stessa app. Cosi facendo si potrà utilizzare il device solamente per rispondere o effettuare una semplice chiamata e per avere accesso alla fotocamera.

Activity Bubbles

La seconda app proposta è decisamente simpatica. Scaricando l’app tramite Play Store, questa aggiungerà sullo schermo una bolla ogniqualvolta si sbloccherà  lo smartphone. Inevitabilmente, se a fine giornata il display mostrerà un numero sostanziale di bolle, ciò ne indicherà un uso eccessivo.

Screen Stopwatch

Quest’ultima app, proposta anch’essa sottoforma di screensaver, mostra i minuti e secondi di utilizzo fatti sul dispositivo ricordando piuttosto il classico cronometro a cui siamo abituati. Il contatore naturalmente si fermerà solamente quando lo smartphone sarà bloccato, mostrando il totale dei minuti registrati.