Android

Google Pixel 6 vs Pixel 6 Pro: vale la pena spendere 250€ in più?

L’attesa è finita, Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono finalmente ufficiali e conosciamo tutti i dettagli a riguardo.

In attesa che i due googlefonini arrivino in Italia, o nel caso foste indecisi sul quale acquistare di importazione già da ora, quali sono le differenze tra i due modelli? La differenza di 250 euro di prezzo è giustificata?

Google Pixel 6 e 6 Pro

Prezzi accessibili, per essere dei top di gamma

Google ha stupito un po’ tutti. I nuovi Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono stati proposti sul mercato europeo ad un prezzo che non è forse accessibile a proprio tutti ma è comunque altamente competitivo in un panorama in cui alcuni smartphone flagship hanno un prezzo di lancio ufficiale che supera di gran lunga i 1000 euro.

Pixel 6 è disponibile in una singola variante di memoria in Europa, manca la versione da 256GB:

  • Google Pixel 6 con 128GB di memoria | 649€

Pixel 6 Pro è disponibile anche in un taglio da 512GB negli USA, variante che al momento non sembra disponibile in Europa dove è disponibile ai seguenti prezzi:

  • Google Pixel 6 Pro con 128GB di memoria | 899€
  • Google Pixel 6 Pro con 256GB di memoria | 999€

Questi sono i prezzi che possiamo trovare in questo momento sugli Store Google ufficiali in cui gli smartphone sono disponibili. Le varianti di memoria e i prezzi potrebbero differire una volta che gli smartphone saranno ufficializzati in Italia nella prima parte del 2022.

Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro

Un design unico

Google ha rivisto completamente il design dei suoi nuovi smartphone. Invece di una scocca unica in vetro o alluminio ed un modulo fotografico incastonato in uno degli angoli posteriori dei dispositivi, quest’anno l’azienda ha puntato per delle soluzioni che renderanno Pixel 6 e Pixel 6 Pro riconoscibili dalla distanza.

Entrambi gli smartphone dispongono di una barra nera sporgente e trasversale che contiene le fotocamere principali, la quale divide a metà la scocca posteriore. La parte alta e bassa della scocca in vetro hanno due tinte diverse.

Pixel 6 è disponibile negli originali colori Stormy Black, Kinda Coral e Sorta Seaform mentre Pixel 6 Pro è proposto in delle varianti più classiche conosciute con i nomi di Stormy Black, Cloudy White e Sorta Sunny.

Google Pixel 6 e 6 Pro

Oltre alle dimensioni (158,6 x 74,8 x 8,9 mm per 207 grammi e 163,9 x 75,9 x 8,9 mm per 210 grammi, rispettivamente), Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono realizzati in materiali diversi. Il modello base ha delle cornici in alluminio 100% riciclato con finitura nera opaca mentre il fratello maggiore ha delle cornici in acciaio inossidabile lucido.

Cambia anche la parte frontale, con Pixel 6 che mostra un display circondato da cornici più vistose rispetto al modello Pro, anche se entrambi i pannelli sono ricoperti di Gorilla Glass Victus. Entrambi i terminali sono certificati IP68 contro l’ingresso di acqua e polvere.

Google Pixel 6 e 6 Pro

Display: la più grande differenza

Parlando di display, i due pannelli scelti da Google per i propri dispositivi sono forse ciò che li distingue maggiormente.

Pixel 6 monta uno schermo piatto AMOLED da 6,4″ in grado di raggiungere i 90Hz e con risoluzione FullHD+, mentre Pixel 6 Pro vanta un display QHD+ da 6,71″ realizzato con tecnologia LTPO che gli permette di scalare dinamicamente il refresh rate tra 10Hz e 120Hz.

Entrambi i modelli hanno un foro nella parte alta dei display che contiene la fotocamera frontale e dispongono di un lettore di impronte ottico.

Un cuore Made by Google

Sotto la scocca di entrambi i dispositivi batte un cuore Google Tensor, il primo chip progettato dalla casa americana per rispondere alle proprie esigenze di elaborazione.

Cambia la RAM, 8GB nel modello più “piccino” e 12GB su Pixel 6 Pro, e cambia la memoria interna di tipo UFS 3.1, solo 128GB per il primo e fino a 256GB per il secondo. Non tutti i colori di Pixel 6 Pro sono disponibili con la memoria interna dalla capacità maggiore, purtroppo.

Ad accompagnare il SoC Google Tensor è presente anche il chip Titan M2 per garantire la massima sicurezza dei dati degli utenti. Pixel 6 dispone di antenne 5G compatibili solo con le reti sub-6 mentre Pixel 6 Pro guadagna il supporto alle reti 5G mmWave.

Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro

Vista la differenza in dimensioni, gli smartphone differiscono anche nella capacità della batteria installata al loro interno. Pixel 6 dispone di una cella da 4600mAh mentre la variante Pro arriva agli ormai canonici 5000mAh.

Gli smartphone supportano la ricarica via cavo fino ad un massimo di 30W (alimentatore non incluso nella confezione) e la ricarica wireless inversa. Differisce la ricarica wireless che arriva a 21W su Pixel 6 e a 23W su Pixel 6 Pro utilizzando l’apposito Pixel Stand di seconda generazione.

Ovviamente non può mancare Android 12 personalizzato con le linee di design che Google chiama Material You. L’azienda promette tre anni di aggiornamenti software più ulteriori due anni di patch di sicurezza.

Google Pixel 6 e 6 Pro

Fotocamere, un nuovo mondo da scoprire

Per la prima volta dopo molti anni, Google ha deciso di rinnovare completamente il comparto fotocamere dei nuovi Pixel.

Su entrambi i modelli troviamo un sensore principale da 50MP Samsung ISOCELL GN1, accompagnato da una fotocamera grandangolare con sensore da 12MP. Il modello pro guadagna una lente periscopica capace di uno zoom ottico 4x (20x con SuperRes Zoom) che convoglia la luce su un sensore da 48MP.

Cambiano anche le fotocamere frontali. 8MP con FOV di 84° per Pixel 6 mentre 11,1MP con FOV di 94° per Pixel 6 Pro. Quest’ultimo è in grado di registrare video dalla fotocamera frontale in 4K a 30fps, mentre il modello base si ferma al 1080p.

Invariate le numerose novità software annunciate durante l’evento come Magic Eraser.

Google Pixel 6 e 6 Pro

Pixel 6 vs Pixel 6 Pro: specifiche tecniche

Google Pixel 6 Google Pixel 6 Pro
Dimensioni e peso 158,6 x 74,8 x 8,9 mm
207g
(Cornici in alluminio)
163,9 x 75,9 x 8,9 mm
210g
(Cornici in acciaio inossidabile)
Display 6,4″ AMOLED
FullHD+ (1080×2340 pixel)
90Hz
6,71″ LTPO
QHD+ (1440 x3120 pixel)
120Hz
Processore Google Tensor
RAM 8GB LPDDR5 12GB LPDDR5
Memoria interna 128GB UFS 3.1 128GB/256GB UFS 3.1
Fotocamere posteriori 50MP f/1.8 Samsung GN1
12MP f/2.2 ultrawide, FOV 114°
50MP f/1.8 Samsung GN1
12MP f/2.2 ultrawide, FOV 114°
48MP f/3.5 teleobiettivo con zoom ottico 4x
Fotocamera frontale 8MP f/2.0 FOV 84° 11,1MP f/2.2 FOV 94°
Batteria e ricarica 4600mAh
30W
21W wireless
5000mAh
30W
21W wireless
Altro Android 12, Google Titan M2, USB Tipo-C, IP68, NFC, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2, UWB, Speaker stereo, Lettore di impronte ottico sotto al display
Pixel aggiornamenti

Pixel 6 vs Pixel 6 Pro: quale acquistare?

Vista il divario non indifferente di prezzo tra i due smartphone Google è giusto chiedersi se valga la pena acquistare il modello Pro rispetto al Pixel 6 base. Se siete degli amanti della fotografia e soprattutto non vi impaurisce uno smartphone dalle dimensioni generose, o se magari siete alla ricerca del Pixel con la maggiore autonomia, sicuramente sì.

Se invece le differenze nel display non sono per voi un problema e soprattutto credete di non fare buon uso del teleobiettivo, Pixel 6 si presenta come un’ottima opzione d’acquisto per chi vuole uno smartphone capace, prestante e soprattutto dotato delle funzioni software esclusive di cui solo i Pixel sono provvisti.

Alla fine siamo però sicuri che con nessuno dei due prodotti vi pentirete del vostro acquisto, è solo necessario per voi valutare se avete il budget necessario a disposizione o se magari preferite le peculiarità estetiche di un modello rispetto all’altro.

Voi quale acquisterete?

Display con refresh rate di 120Hz e connettività 5G a un prezzo incredibile: Realme 7 5G è ora in offerta su Amazon.