Android

Honor V9 è ufficiale, Huawei mostra i muscoli

È stato ufficialmente alzato il sipario su Honor V9. Si tratta del primo vero smartphone top gamma del 2017, con una scheda tecnica di primissimo livello ed una grande attenzione al dettaglio. Il brand satellite di Huawei prepara dunque il terreno in vista del Mobile World Congress di Barcellona, dove sarà il turno della gamma P10.

Il cuore pulsante di Honor V9 è il SoC Kirin 960, il medesimo montato a bordo del Mate 9. Un processore caratterizzato da quattro core Cortex A73 a 2,4 GHz (che entrano in funzione quando è richiesta maggiore potenza) e da quattro core Cortex A53 a 1,83 GHz (che invece svolgono la maggior parte del lavoro quotidiano). Il tutto è coadiuvato da una GPU Mali G71 Octa-Core e, in questo smartphone, da 4 o 6 GB di RAM.

Immagine Corpo 1 Honor

Tutta questa potenza è necessaria per supportare l'ampio display da 5,7 pollici con risoluzione QHD (2560 x 1440 pixel, 515 PPI), che colloca Honor V9 nella categoria phablet. Non a caso l'azienda cinese ha integrato un'ampia batteria da 4.000 mAh, necessaria per poter controbilanciare il dispendio energetico di questa piattaforma hardware.

Particolare attenzione al comparto fotografico. Sul retro è stata collocata una doppia fotocamera con sensori da 12 MP, di cui uno in bianco e nero, in grado di catturare il triplo della luce rispetto ad Honor 8. La vera particolarità risiede però nella possibilità di immortalare immagini 3D, grazie anche alla presenza dell'autofocus laser. Interessante sarà verificarne le applicazioni nell'utilizzo quotidiano. Il tutto è mosso da Android 7.0 Nougat, personalizzato con l'interfaccia EMUI 5.0.

Honor ha scelto una scocca unibody in alluminio per il V9, interrotta solo dal sensore per il riconoscimento dell'impronta digitale (posizionato sul retro) e dalle bande opache orizzontali realizzate in policarbonato (che nascondono le varie antenne per la connettività).

La disponibilità è prevista a partire dal 28 febbraio in Cina. Saranno necessari 2.599 yuan (circa 358 euro) per la variante da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, che diventeranno 2.999 yuan (circa 413 euro) per la versione da 6 GB di RAM e 64 GB di storage, fino ad arrivare ai 3.499 yuan (circa 482 euro) richiesti per l'Honor V9 con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Immagine Corpo 2 Honor

Il phablet dovrebbe essere commercializzato in Europa con il nome commerciale di Honor 8 Pro, a cifre inevitabilmente maggiori rispetto a quelle per il mercato cinese. Maggiori dettagli in merito sono attesi in occasione del Mobile World Congress.

In ogni caso, alcune delle soluzioni adottate su Honor V9 (prima fra tutte la possibilità di catturare immagini 3D) potrebbero essere integrate nella gamma P10 di Huawei. La rincorsa ad Apple e Samsung per il 2017 è entrata ufficialmente nel vivo.

Honor 6X Smartphone 4G LTE Honor 6X Smartphone 4G LTE