Android

Huawei P Smart 2021: bastano 200 euro per fare belle foto

Bastano 229,90 euro per comprare uno smartphone in grado di scattare ottime fotografie? Sì, se parliamo di P Smart 2021. Oltre all’eccellente autonomia, di cui vi abbiamo già parlato in un articolo dedicato, il nuovo arrivato in casa Huawei mette a disposizione un comparto fotografico di tutto rispetto. Le performance fotografiche che è in grado di offrire ci fanno capire quanto non sempre sia necessario spendere cifre da capogiro per riuscire a tirare fuori degli scatti indimenticabili.

Soddisfa in ogni situazione, grazie anche agli eccellenti algoritmi di intelligenza artificiale sviluppati da Huawei che – nella fascia alta del mercato – sono ai vertici della fotografia in ambito smartphone. A questa cifra, comunque, ci risulta difficile individuare un prodotto in grado di fare meglio.

5 fotocamere e tanta soddisfazione

P Smart 2021 vanta ben cinque fotocamere: quattro posteriori e una frontale. Sul retro, racchiusi in un elegante modulo rettangolare quasi a filo con la scocca, troviamo il sensore principale da 48 Megapixel con obiettivo da 26 mm f/1.8, il sensore ultra-grandangolare da 8 Megapixel con apertura focale f/2.4 che mette a disposizione un’ampiezza di campo di ben 120°, un sensore da 2 Megapixel (f/2.4) per gli scatti in modalità macro e un ultimo sempre da 2 Megapixel (f/2.4) che raccoglie le informazioni sulla profondità di campo per gli scatti con effetto bokeh (fondo sfocato).

Insomma, una configurazione che mette a disposizione dell’utente una grande versatilità di utilizzo. Come si comportano tutte queste fotocamere nella realtà? Partiamo dalla fotocamera principale da 48 Megapixel. Questa consente di tirare fuori foto di qualità tanto in diurna quanto in notturna. Siamo ovviamente lontani dai risultati ottenuti dal re della fotografia P40 Pro+ ma le performance sono davvero al di sopra della media.

Abbiamo confrontato gli scatti realizzati con P Smart 2021 con altri smartphone venduti a oltre il doppio della cifra richiesta da Huawei. Nessun settaggio preliminare, stessa posizione, stessa luce e stessa inquadratura. In entrambi i casi, abbiamo attivato l’intelligenza artificiale. A livello qualitativo gli scatti erano incredibilmente simili. Anzi, in alcuni casi le foto scattate da P Smart 2021 erano addirittura preferibili, grazie alla presenza di colori più vivaci.

Le foto scattate di giorno riescono a immortalare un gran numero di dettagli. Peraltro, con poca luce, è possibile sfruttare l’apposita modalità notte che aumentando il tempo di esposizione illumina maggiormente la scena anche in condizione di scarsissima luminosità, riportando alla luce tutti quei dettagli persi. Come ben sappiamo, la luce artificiale proveniente dai lampioni rappresenta uno degli elementi che le fotocamere degli smartphone riescono difficilmente a gestire. P Smart 2021 invece ci riesce benissimo, evitando quei fastidiosi fasci di luce, assenti anche sulle foto scattate con il sensore grandangolare.

Molto divertenti le foto grandangolari. Questo sensore, che consente di inquadrare una scena più ampia, è sicuramente il più versatile di tutti. Huawei è riuscita a ridurre al minimo il classico effetto distorsione di queste fotocamere così come a mantenere alto il livello di dettaglio. Come potete vedere dalle immagini all’interno dell’articolo, infatti, la distorsione è quasi assente e la resa cromatica è eccellente.

L’intelligenza artificiale lavora davvero molto bene. Riesce ad eliminare i piccoli difetti presenti sull’immagine e a ottimizzare incredibilmente la scena. I colori saranno più vivaci e i dettagli più definiti. Per esempio, se scattando una foto con tanta luce sullo sfondo la zona del cielo dovesse apparire “bruciata” (ossia quasi bianca), attivando l’AI otterrete una foto con i giusti colori e potrete così condividerla sui social o con i vostri amici. L’opzione è attivabile e disattivabile a nostro piacimento direttamente dall’interfaccia della fotocamera, quindi è di facile selezione.

La modalità ritratto, infine, raccoglie un’ottima dose di dettagli ed elabora l’effetto di sfocatura dello sfondo in maniera decisamente efficace. I contorni risultano ben delineati anche in presenza di piccoli dettagli. Questo discorso è valido sia con la fotocamera posteriore che con la fotocamera anteriore da 8 Megapixel (f/2.0). Quest’ultimo farà la gioia degli amanti dei selfie, che risulteranno subito pronti per la condivisione sui social. Tutto questo senza dimenticare la capacità dello smartphone di registrare video in 4K a 30 fps. Insomma, un comparto fotografico assolutamente da promuovere.

Oltre alle foto, c’è di più

P Smart 2021 ci ha dimostrato come non sia necessario spendere cifre da capogiro per avere tra le mani uno smartphone in grado di scattare delle ottime fotografie. Arriva in Italia a 229,90 euro e mette a disposizione non solo un comparto fotografico soddisfacente ma anche un ottimo display IPS LCD da 6,7 pollici certificato TÜV Rheinland, una batteria da 5.000 mAh e ben 128 Gigabyte di memoria interna espandibile fino a 512 Gigabyte.

Inoltre, a tutti coloro che lo acquisteranno entro il 1° novembre Huawei offre in omaggio gli auricolari true wireless FreeBuds 3 del valore di 139 euro, 3 mesi di Huawei Music VIP Membership, 3 mesi di abbonamento a Huawei Video e 15 GB di spazio extra su Huawei Cloud per 12 mesi.