Android

Huawei P9 fatto a pezzi, P9 Lite arriva in Italia

Gli esperti di iFixit hanno smontato il recente Huawei P9, smartphone top di gamma da 5,2 pollici basato sul processore Kirin 955 e caratterizzato, tra le altre cose, da una fotocamera con doppia ottica realizzata in collaborazione con Leica.  L'analisi degli esperti in riparazione arriva proprio mentre in Italia fa il suo debutto lo Huawei P9 Lite, un modello di pari dimensioni ma con specifiche di fascia media; costa 300 euro di listino.

Fatto a pezzi, lo Huawei P9 rivela subito la grande batteria da 3.000 mAh ma anche un modulo fotografico piuttosto compatto, soprattutto considerando il fatto che ha una doppia ottica. Inevitabile il confronto diretto con iPhone, considerate le molte somiglianze nel design tra i due prodotti: Huawei è riuscita a evitare di fare una fotocamera sporgente, a differenza di Apple.

Huawei P9 ifixiti (10)

Ritroviamo persino le famose viti pentalobo, mentre tra le differenze c'è sicuramente il posizionamento del sensore per impronte digitali; nel caso dello Huawei P9 è dietro, come sul Nexus 6P e altri modelli Android recenti.

La scheda madre rivela invece che Huawei ha usato molta pasta termica nel P9, più di quanta quelli di iFixit siano abituati a vedere. Inoltre si sottolinea come l'hardware interno di questo smartphone sia progettato con un approccio modulare, che rende eventuali riparazioni piuttosto facili. Nell'insieme lo Huawei P9 si guadagna un più che discreto 7/10 per quanto riguarda la riparabilità. Questo smartphone perde il punteggio perfetto per via delle viti pentalobo e dello schermo "monoblocco" – per cambiarlo bisogna smontare tutto.

Quanto al P9 Lite, in commercio da oggi anche in Italia, abbiamo sempre uno schermo da 5,2 pollici con risoluzione Full HD, e ritroviamo la batteria da 3.000 mAh. Il processore è invece un Kirin 650, abbinato a 3 GB di RAM, e lo spazio interno si ferma a 16 GB espandibili tramite scheda microSD. La fotocamera ha una sola ottica con un sensore da 13 megapixel.