Android

Huawei: il fondatore pensa che la società possa arrivare in vetta alle classifiche anche senza Google

Il fondatore di Huawei, Ren Zhengfei, è convinto che la società possa arrivare in vetta alla classifica dei produttori di smartphone anche senza Google. Questo è stato l’obiettivo prefissato dal brand già nel 2019. Il governo statunitense, per presunti motivi di sicurezza, ha deciso di non permettere alle aziende americane di intrattenere rapporti commerciali con Huawei.

Anche se lo scenario sembrava apparentemente tragico per il gruppo, la realtà è che le vendite sono rimaste comunque alte, grazie soprattutto al mercato asiatico. In occidente, l’assenza di Play Store, Gmail, Maps, YouTube e tutti gli altri servizi Google ha comunque certamente colpito la società.

Zhengfei è fiducioso ed è pienamente convinto che gli smartphone Huawei potrebbero diventare i dispositivi più venduti in tutto il mondo, superando anche Samsung. Microsoft ha recentemente ottenuto da parte degli organi responsabili il permesso di vendere prodotti e servizi all’azienda cinese. Ren Zhengfei ha anche sottolineato che Google non ha ottenuto lo stesso trattamento. Huawei ha più volte sottolineato in passato che sarebbe intenzionata a continuare a collaborare con Google.

Le ultime dichiarazioni sembrerebbero farci intendere che l’azienda non abbia comunque paura di continuare in piena autonomia.

Huawei P30 Lite è in sconto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.