Android

Il nuovo reset di Android Marshmallow metterà i vostri dati al sicuro dai ficcanaso

Vi ricordate dell'indagine di Avast che aveva evidenziato la scarsa efficacia del factory reset di Android? In poche parole, pur effettuando il ripristino dei dati di fabbrica, i dati sugli smartphone restano recuperabili grazie all'ausilio di strumenti d'informatica forense.

Un pericolo per la privacy di tutti coloro che vendono il proprio dispositivo Android pensando, erroneamente, che basti un factory reset per eliminare ogni traccia di foto e documenti personali. Questo perché i produttori di smartphone (non necessariamente tutti) optano per un'eliminazione solo logica dei dati, un metodo che, nonostante la formattazione, consente il recupero dei dati non criptati.

reset Android

Ma con Marshmallow la musica è destinata a cambiare: Google ha infatti aggiornato il Documento per la definizione di compatibilità di Android 6.0, introducendo un nuovo sistema di formattazione sia logica che fisica dei dati, nettamente più sicura rispetto al passato. La novità risiede nel fatto che il colosso di Mountain View ha reso la nuova procedura obbligatoria per ogni produttore di smartphone, perciò il livello di sicurezza del factory reset dei dispositivi Android sarà finalmente allineato.

Il testo aggiornato da Google specifica che il nuovo meccanismo di factory reset deve rispettare i più elevati standard industriali nell'ambito dell'eliminazione dei dati, pena l'impossibilità di installare i Google Mobile Services, ma aggiunge che i produttori potranno anche includere un sistema, solo logico, di formattazione veloce.

Marshmallow si conferma essere la versione di Android più attenta alla sicurezza, e la scelta da parte di Google di rendere obbligatorio anche questo nuovo sistema di ripristino dei dati ci farà sicuramente stare più tranquilli al momento di rivendere uno smartphone.