Tom's Hardware Italia
Apple

iOS 13 rinnova le Mappe di Apple: ecco le novità

iOS 13 porterà una serie di novità per l’app Mappe di Apple: mappe proprietarie, Look Around in stile Google Street View, Preferiti e Raccolte come sezioni separate e molto altro.

iOS 13 porterà una serie di notevoli cambiamenti all’applicazione Mappe di Apple. Uno dei punti deboli della soluzione di Cupertino è sempre stata la mancanza di mappe proprietarie. Apple, infatti, si è sempre servita di terze parti per mostrare i dati della navigazione. Tutto ciò comincerà a cambiare con la prossima versione del sistema operativo che aggiungerà nuove e interessanti funzioni che inizieranno a rendere Mappe una vera alternativa a Google Maps.

Partendo dalle mappe proprietarie, queste hanno fatto il loro debutto lo scorso autunno negli Stati Uniti con iOS 12 e Apple afferma che entro la fine del 2019 copriranno tutti gli Stati Uniti. Per il resto del mondo, bisognerà attendere ancora un po’ di tempo. Scopriamo tutte le novità di Mappe in arrivo con iOS 13.

Look Around

La caratteristica distintiva è Look Around che si pone come diretto concorrente della funzione Street View di Google Maps, lanciata 12 anni fa. La funzione è progettata per dare una visione tridimensionale dell’ambiente circostante o meglio – per il momento – di quegli spazi che possono essere percorsi da un’auto. Laddove disponibile, sarà sufficiente cliccare sull’icona a forma di binocolo per attivare Look Around.

Credit - MacStories

Si potrà scegliere tra una visualizzazione a schermo intero o su una piccola finestra. Una volta attiva, ci si può spostare all’interno della mappa in diversi modi. Si potrà ovviamente fare zoom sul percorso. In questo modo, la visualizzazione accelererà come se stessimo guidando con un alto livello di fluidità delle immagini. Secondo quanto riportato da MacStories, mentre ci si muove con Look Around, sembra davvero di essere alla guida di un veicolo.

Quando è attiva la visualizzazione a schermo interno, un pannello posto sul lato sinistro mostrerà l’indirizzo, i pulsanti di navigazione e segnalazione di problemi e una data che informa quando è stata aggiornata l’ultima volta l’immagine visualizzata. Purtroppo, però, richiede le Mappe di Apple e dunque sarà esclusiva di quelle aree in cui sono disponibili.

Preferiti e Raccolte

iOS 13 introduce una netta distinzione tra Preferiti, intesi come posti visitati frequentemente, e Raccolte, che invece si riferisce ai luoghi che vogliamo visitare. I preferiti ora vengono mostrati nella parte superiore del pannello di navigazione e sono più facilmente accessibili. Casa e Lavoro vengono aggiunti come impostazione predefinita e vengono mostrati nella nuova barra a scorrimento orizzontale. Questa scelta obbliga l’utente a selezionare pochi luoghi come Preferiti e a inserire quelli di interesse nelle Raccolte.

Raccolte, invece, fa riferimento a un gruppo di posizioni che è possibile salvare per accedervi in un secondo momento. È una lista che permette di mettere insieme i luoghi che vogliamo visitare, come ristoranti o punti di interesse. Ogni Raccolta viene mostrata in maniera chiara sulla mappa e può essere personalizzata con un nome e addirittura con una foto.

Le Raccolte possono anche essere condivise con altri utenti attraverso un collegamento iCloud a cui possono avere accesso anche gli utenti Android. Questi verranno reindirizzati all’interfaccia Web di Mappe. La condivisione però non è collaborativa. Dunque, non verranno mostrate le nuove aggiunte una volta che la Raccolta è stata condivisa.

Share ETA

Una nuova interessante funzione collegata ai Preferiti si chiama Share ETA e permette di condividere le informazioni relative al tragitto che si sta percorrendo con la persona con la quale si è deciso di condividerle. Per esempio, la condivisione in tempo reale si avvierà se ci si dirige verso Casa e abbiamo deciso di condividere la posizione con un amico. Il destinatario riceverà una notifica ogni volta che si esegue quel percorso e potrà aprirla, accedendo così ai dati relativi alla posizione corrente e al tempo d’arrivo stimato. Share ETA potrà condividere informazioni anche sui luoghi non inseriti tra i Preferiti ma solo per i percorsi in auto.

Varie

L’applicazione Mappe sarà più dettagliata mostrando più elementi come spiagge, parcheggi, parchi, percorsi pedonali e molto altro. Verranno mostrate informazioni in tempo reale relativi ai mezzi di trasporto pubblico e informazioni sullo stato del volo rilevando i dettagli da Mail, Wallet e Calendario sfruttando l’intelligenza artificiale di Siri. Le indicazioni di Siri verranno rese più naturali simulando il linguaggio umano. Per esempio, dirà “Svoltare a destra al prossimo semaforo” al posto di “A 500 metri, svoltare a destra”.

Mancano, infine, funzioni già presenti su Google Maps come – per esempio – la possibilità di scaricare le mappe per utilizzarle in offline, le indicazioni per i ciclisti o i tempi di attesa o condizioni di affollamento per luoghi come ristoranti e bar.

Insomma, è un grande passo in avanti fatto da Apple. Purtroppo, però, a causa dell’enorme quantità di lavoro richiesto per mappare accuratamente tutto il mondo, Mappe di iOS 13 è frammentata per diverse aree geografiche. Non è chiaro, dunque, quando la funzione di Look Around e le nuove mappe proprietarie saranno disponibili per il resto del mondo.

iPhone Xr è acquistabile con uno sconto di quasi 200 euro su Amazon a questo link.