Apple

iPhone 4S consuma troppa batteria, Apple indaga

Apple sta indagando sui consumi anomali di alcuni iPhone 4S. Diversi clienti che si sono lamentati sui forum dell’azienda per la scarsa autonomia del terminale, sono stati contattati dagli ingegneri della casa di Cupertino per avviare un’indagine.

Numerosi clienti affermano che la carica della batteria dura solo poche ore, anche senza fare niente e dopo aver disabilitato funzioni che richiedono risorse di calcolo aggiuntive rispetto a quelle standard. Nei forum c’è chi scrive di aver ravvisato un consumo fino al 10% ogni ora anche in modalità standby e senza Siri attivo o applicazioni installate. Altri danno la colpa ad iCloud e alla sincronia dei contatti con Google e MobileMe. Poiché tutto ciò non è accettabile, Apple sta cercando di trovare la causa di questo consumo eccessivo.

Il Guardian riporta che in almeno un caso un ingegnere ha chiesto a un cliente di installare un file diagnostico che sarebbe poi servito per raccogliere dati analitici nell’arco di 24 ore. La testata aggiunge che tutto questo è avvenuto solo dopo che l’ingegnere ha confidato al possessore di iPhone 4S che si tratta di un problema noto e che Apple è ancora lontana dal trovare una soluzione. Alcuni possessori scrivono che la situazione può migliorare facendo un backup e un ripristino tramite iTunes, ma non c’è la certezza che sia una soluzione valida – e soprattutto buona per tutti.

L’iPhone 4S è disponibile da ieri anche nel nostro paese e, rispetto al modello precedente, si basa sul system on chip A5, più potete dell’A4. Nonostante tutto Apple dichiara, anche sul proprio sito, un’autonomia in varie condizioni d’uso pari o superiore al modello precedente. Il problema dei consumi è importante per un telefono che ha una batteria non sostituibile.

###old1248###old

Al momento si possono fare solo ipotesi sulla causa: potrebbe essere un problema software che si presenta solo in tali condizioni, e allora in quel caso basterebbe un aggiornamento; oppure potrebbe essere di natura hardware, e in questo caso pensiamo a un lotto di batterie malfunzionanti.

Qualunque sia il problema, il fatto che Apple sia al lavoro per identificarlo e risolverlo è rassicurante. Le dimensioni del fenomeno per ora non sembrano planetarie, o tali da sconsigliare l’acquisto, però è meglio seguirne l’evoluzione da vicino. Se ravvisate qualcosa di anomalo contattate immediatamente l’azienda.