Windows

Microsoft, possibile ritardo per Windows 10X e Surface Neo

Secondo quanto riportato da ZDNET, Microsoft non lancerà entro quest’anno il nuovo Windows 10X e Surface Neo. A quanto pare, Panos Panay (Chied Product Officer) avrebbe avvertito il team interno dell’impossibilità di rispettare la tabella di marcia, con l’arrivo previsto durante le festività natalizie 2020 che slitterebbe al 2021. La causa sarebbe da attribuire ai ritardi causati dall’epidemia da Covid-19.

Windows 10X è una nuova versione del celebre sistema operativo Microsoft, pensata appositamente per i dispositivi pieghevoli e/o a doppio schermo. Pare però che il colosso di Redmond stia lavorando per rendere disponibile il nuovo sistema operativo prima sui dispositivi a schermo singolo o a conchiglia. Per questo, la fonte sottolinea che la società americana non permetterà di utilizzare questa particolare versione dell’OS sui dispositivi a doppio schermo di terze parti che saranno commercializzati nel 2020. Il pensiero corre inevitabilmente al ThinkPad X1 Fold di Lenovo.

In questo modo, dunque, a fare da apripista per Windows 10X ci sarebbe – come previsto – Surface Neo. Parliamo di un tablet basato su un processore custom Intel Lakefield ed equipaggiato con due schermi, uniti tra loro da una cerniera centrale che consente di richiudere il dispositivo come fosse un libro. Da non confondere con Surface Duo, smartphone con due display basato però su Android. Non dovrebbero esserci ritardi per questo dispositivo, atteso anch’esso per il mese di dicembre.

Il nuovo Microsoft Surface Pro 7 è disponibile su Amazon con uno sconto di 170 euro. Lo trovate a questo link.