Android

Motorola RAZR: a quante piegature resiste la cerniera? Ecco il video

Quando si parla di smartphone pieghevoli, la domanda più gettonata è: quanto resisterà? I colleghi di CNET hanno deciso di mettere sotto torchio il nuovo Motorola RAZR, appena sbarcato anche in Italia in esclusiva con TIM. La casa alata ha garantito 100.000 piegature, come si saranno comportati il display e la cerniera? Non meglio del Galaxy Fold di Samsung.

Il test è stato effettuato utilizzando FoldBolt, ossia una macchina specifica che chiude e apre in maniera meccanica e veloce il dispositivo. La prova è stata interrotta dopo 27.000 piegature, quando la macchina non è più riuscita a flettere correttamente Motorola RAZR. La cerniera che permette l’apertura e la chiusura, infatti, ha cominciato a mostrare una certa resistenza.

Era ancora possibile chiudere lo smartphone, ma la chiusura è risultata più difficoltosa come se – dice la fonte – “qualcosa all’interno si fosse allentato e stesse bloccando la chiusura”. Lo schermo, invece, non ha subito nessun danno e il dispositivo ha continuato a funzionare normalmente. Il Galaxy Fold di Samsung invece è sopravvissuto per quasi 120.000 piegature prima di cominciare a mostrare danni.

Ad ogni modo, è bene sottolineare come questa tipologia di test non rispecchi il reale utilizzo. La macchina infatti esercita una forza più intensa di quella umana e sempre nello stesso identico punto in maniera ripetuta. Una situazione che non si verifica invece nella quotidianità. Detto questo, la delicatezza che caratterizza gli smartphone pieghevoli è innegabile. Basti pensare alle varie raccomandazioni fatte dai produttori agli utenti affinché i dispositivi vengano trattati con cura e attenzione.

Aggiornamento 11/02/2020 ore 14:18

Motorola è intervenuta sulla questione rilasciando una dichiarazione ufficiale in cui specifica che il test effettuato da CNET non rispecchia il modo in cui gli utenti utilizzeranno lo smartphone e che la macchina utilizzata causa uno stress eccessivo sulla cerniera.

In aggiunta, la casa alata ha pubblicato un video sul proprio profilo Twitter e YouTube mostrando come il sistema di piegatura di Motorola RAZR è stato messo alla prova dalla società. In effetti, i movimenti mostrati nel video di Motorola corrispondono maggiormente a quelli che un utente farebbe nell’utilizzo quotidiano rispetto a quelli effettuati invece dalla macchina FoldBot. Qui di seguito il video e la dichiarazione ufficiale della società.

“Motorola RAZR è uno smartphone unico nel suo genere, dotato di un sistema di piegatura a conchiglia che non ha nulla da invidiare a nessun altro dispositivo sul mercato. La macchina FoldBot di SquareTrade non è progettata per testare il nostro dispositivo. Qualsiasi test eseguito che utilizzerà questa macchina causerà un eccessivo stress sulla cerniera e non permetterà al telefono di aprirsi e di richiudersi nel modo corretto, rendendo il test impreciso. È importante ricordare che motorola razr è stato sottoposto a un test di resistenza durante la fase di progettazione e che il test di CNET non rappresenta il modo in cui gli utenti utilizzeranno il dispositivo nella vita di tutti i giorni. Abbiamo piena fiducia nella resistenza del razr. Per scoprire come mettiamo alla prova il sistema di piegatura del razr, è possibile consultare il video sul nostro account Twitter o sul nostro canale YouTube”.

Xiaomi Mi Note 10 con fotocamera da 108 Megapixel è disponibile all’acquisto su Amazon a 443 euro, tramite questo link.