Tom's Hardware Italia
Android

OnePlus 6 e OnePlus 6T si aggiornano ad Android 10 in Italia

OnePlus 6 e Oneplus 6T si aggiornano ad Android 10 con la nuova OxygenOS 10.0 che introduce importanti novità e miglioramenti dell'esperienza d'uso dei dispositivi.

OnePlus 6 e 6T ricevono l’aggiornamento ad Android 10. Ad annunciarlo è stata la stessa azienda con il rilascio nella giornata odierna della nuova OxygenOS 10.0. Importanti novità e miglioramenti nell’esperienza d’uso.

Come previsto, l’aggiornamento all’ultima versione del robottino verde è arrivata per tutti i possessori dei due smartphone dell’azienda cinese che passano in tal modo dalla versione beta alla versione definitiva. L’atteso aggiornamento prevede delle ottimizzazioni riguardanti l’utilizzo dei dispositivi, offrendo notevoli potenziamenti nelle esperienze d’uso e patch di sicurezza aggiornate. La versione stabile di Android 10 è a breve arrivata sui Oneplus 7 e 7 Pro: il nuovo roll out  conferma dunque l’attenzione dell’azienda anche verso i dispositivi delle gamme precedenti.

OxygenOS 10.0 porta con se diverse novità: le più importanti riguardano il design della UI e l’ottimizzazione nelle gestures che daranno la possibilità di migliorare l’utilizzo del dispositivo. Innovazione anche sulla gestione della privacy e sulle nuove modalità di personalizzazione per le impostazioni che consentiranno di scegliere le forme delle icone mostrate nelle impostazioni rapide. Non mancano ottimizzazioni anche per l’esperienza di gioco con la nuova funzione Game Space.

Stando a quando dichiarato dall’azienda, il rilascio dell’ultima versione del robottino verde avverrà in modo graduale, pertanto, ad oggi solamente alcuni utenti riceveranno l’aggiornamento sui loro dispositivi. Nel frattempo Oneplus porrà particolare attenzione affinchè non si verifichino eventuali bug , cosi da poter rilasciare una versione stabile senza criticità. L’implementazione sui dispositivi sarà dunque graduale.

Lo Xiaomi Mi Mix 3 5G è uno degli smartphone compatibili con il nuovo standard di rete e disponibile in Europa. Lo trovate a questo link.