Apple

Problemi di iPhone 7, i cinque noti e possibili soluzioni

Quanto un nuovo prodotto arriva sul mercato spesso e volentieri c'è qualche difettuccio da risolvere. A volte sono problemi gravi come quello che ha riguardato il Galaxy Note 7, ma più di frequente si tratta di piccolezze che si possono risolvere senza una vera e propria sostituzione.

Se però il prodotto in oggetto è anche un simbolo del suo tempo, uno di quelli che catalizzano le emozioni del pubblico, ecco allora che il discorso sui difetti di fabbrica diventa un dibattito che riguarda l'azienda che lo produce e le persone che lo comprano. E se c'è un oggetto tecnologico che rappresenta al meglio questo fenomeno, è senza dubbio l'iPhone di Apple.

Lightning EarPods image 001

Uno smartphone ma anche un'icona quindi, rinnovata con l'iPhone 7. I problemi emersi con questo nuovo modello non sono più numerosi del solito. Per un paio di essi Apple è pronta a sostituire il prodotto, mentre negli altri casi si sono semplici soluzioni che tutti possono mettere in pratica.

1. Audio Lightning

Ma quali difetti ha il nuovo iPhone 7? In queste prime settimane dalla presentazione se ne sono ipotizzati molti, in qualche caso esagerandone la portate. Almeno uno però è stato riconosciuto da Apple, e corretto con iOS 10.0.2. C'era un problema nel software che comprometteva l'audio con le cuffie Lightning. Non sono molti però i consumatori che lo hanno verificato sul proprio dispositivo, proprio perché l'iPhone 7 è appena uscito.

Soluzione: aggiornare ad iOS 10.0.2.

2. Ripristino da iCloud

Ci sono poi stati dei problemi relativi al ripristino iCloud. Quando si compra un nuovo iPhone è possibile "clonare" quello vecchio usando il backup online di Apple – tramite iCloud appunto. In generale funziona ma qualche volta le cose vanno male, soprattutto con i nuovi modelli. Tant'è che con l'iPhone 6s era successo qualcosa di simile. L'iPhone 7, qualche volta, dopo il ripristino perde connettività e si comporta come se non fosse stato mai attivato. Pare che capiti solo con l'operatore USA Verizon. In generale basta ripetere la procedura per risolvere – senz'altro una seccatura ma niente di più.

Similmente, può capitare che l'aggiornamento tramite iCloud si "congeli", nel quale caso dovrebbe bastare un riavvio; per farlo bisogna tenere premuto Home e il pulsante Volume Giù per alcuni secondi, fino a che non compare il logo di Apple su sfondo nero. Questo specifico problema dovrebbe essere comunque già risolto, perché probabilmente era dovuto a un sovraccarico dei server Apple, tipico dei primi giorni.

Soluzioni: ricominciare daccapo, riavviare iPhone, usare iTunes.

3. Modalità aereo – Nessun Servizio

Apple ha confermato anche questo difetto, aggiungendo che un riavvio dovrebbe risolvere il problema. Pare che anche in questo caso l'azienda sia disponibile a sostituire lo smartphone. In pratica, dopo aver usato la Modalità Aereo il telefono non torna a collegarsi, e resta l'indicazione "Nessun Servizio". Sembra che il problema si verifichi, occasionalmente, solo con quegli iPhone 7 dotati di modem Qualcomm, mentre quelli che hanno un chip Intel sembrano funzionare senza problemi.

Soluzioni: riavviare, ripristinare le impostazioni, togliere e reinserire la scheda SIM.

4. Un suono sibilante

Alcuni hanno poi raccontato che i nuovi iPhone emettono uno strano suono sibilante. Pare che il problema si verifichi solo quando il telefono è sotto un carico pesante – tipicamente il ripristino di un backup da iCloud. Qualcuno su Twitter ha anche provato a lanciare l'hashtag #hissgate, e pare che Apple abbia effettivamente sostituito i telefoni di chi si è presentato in negozio con questo problema.

Si tratta con ogni probabilità di un rumore (Coil Noise) che entro certi limiti si può considerare normale in un circuito, ma pare proprio che almeno alcuni nuovi iPhone siano un po' troppo rumorosi. È generato dagli avvolgimenti elettromagnetici, presenti in ogni dispositivo elettronico, e dalla loro frequenza di risonanza – che potrebbe portare fino a una vera e propria vibrazione fisica. Forse è dovuto alla notevole potenza del SoC Apple A10, e se così fosse dovremmo aspettarcelo anche da altri smartphone in arrivo nei prossimi mesi.

Qui a Tom's Hardware non siamo riusciti a replicare il problema, e lo stesso vale per altre testate specializzate – segno che forse il problema non è poi così diffuso. Il telefono funziona, ma se il vostro nuovo iPhone 7 sibila, potete rivolgervi ad Apple per una sostituzione.

Soluzioni: portare iPhone in assistenza.

5. Connessione Bluetooth instabile

Più che dell'iPhone 7, questo problema sembra(va) legato ad iOS 10, e pare che con l'aggiornamento ad iOS 10.0.1 sia stato risolto. In pratica, risultava difficile o impossibile collegarsi a una periferica audio o un vivavoce. Un reset delle impostazioni dovrebbe risolvere; per farlo si va in Impostazioni>Generali>Ripristina>Ripristina Impostazioni. È un'azione radicale, e dopo bisognerà perdere un po' di tempo per rimettere le configurazioni come ci piacciono, ma se non altro il problema sarà risolto.

Soluzioni: aggiornare iOS, riavviare iPhone.

IPHONE 7 32GB IPHONE 7 32GB
  
IPHONE 7 32GB SILVER IPHONE 7 32GB SILVER
  
iPhone 6s Plus 64GB iPhone 6s Plus 64GB