Android

Software, autonomia e verdetto


Huawei P20 Pro
RAM
6 GB
Archiviazione
128 GB
Schermo
6.1" - 1080x2240px
Fotocamera posteriore
40MP + 20MP + 8MP
Batteria
4000 mAh
Pagina 3: Software, autonomia e verdetto

Android è installato in versione 8.1, così come la personalizzazione dell’interfaccia EMUI (8.1). Questa personalizzazione è molto maturata nelle ultime versioni, e la possibilità di attivare la modalità con il drawer classico di Android la rende molto piacevole. L’esperienza non si può dire che sia vicino a quella stock, ma non ci sono nemmeno problemi di ergonomia.

Screenshot 20180331 210103
Screenshot 20180331 212504
Screenshot 20180331 212815

Al contrario, ci sono tante piccole caratteristiche, come la possibilità di personalizzare minuziosamente la dimensioni degli elementi dell’interfaccia e del testo, che migliorano l’esperienza. Da citare l’app gemella, che permette di attivare due istanze della stessa applicazione, così da gestire in contemporanea due account di differenti applicazioni (molto utile considerando anche il supporto Dual-SIM).

Potrete attivare tutta una serie di gesture per interagire con lo smartphone, come rispondere automaticamente a una chiamata o avviarne una portando il P20 Pro all’orecchio. È possibile anche acquisire una schermata picchiettando con la nocca sullo schermo, o attivare la modalità a doppio schermo tracciando, sempre con la nocca, una linea retta orizzontale a metà display.

Leggi anche: Recensione Huawei MediaPad M5

Lo spazio di archiviazione è di 128 GB. Dopo aver installato le applicazioni che siamo soliti usare quotidianamente, e anche qualcosa di più, come Netflix o Hearthstone, ad esempio, avevamo ancora circa un centinaio di gigabyte di storage utilizzabile. Non potrete installare una scheda MicroSD, ma probabilmente non ne sentirete l’esigenza. Tuttavia rimane un peccato, poiché Huawei avrebbe potuto offrire la possibilità della doppia SIM o singola SIM e Micro SD, nello stesso carrellino, come già fa su molti altri modelli

Autonomia

La batteria è da 4000 mAh. Usandolo un’intera giornata, con diversi account di posta e social attivi, riproduzione musicale per alcune ore durante gli spostamenti, molte foto e vari video, e almeno un’oretta di gioco più un’altra ora di hotspot wi-fi, arriverete alle dieci di sera con ancora il 20-25% di batteria.

Con un uso moderato raggiungerete un paio di giorni di autonomia. Non segna un nuovo record ma, ancora una volta, è un risultato totalmente soddisfacente.

Verdetto

Huawei P20 Pro costa, di listino, 899 euro. È un prezzo in line o in alcuni casi più basso rispetto a quello dei diretti concorrenti, ma conoscendo il mercato e sapendo quello a cui l’azienda cinese ci abituati, nelle prossime settimane lo troveremo già a un prezzo inferiore.

MVIMG 20180403 091328

P20 Pro è esteticamente molto bello, sottile e ben realizzato. L’ergonomia d’uso è molto buona, e la fotocamera è fantastica. Certo ci sono quelle che per alcuni saranno piccole mancanze, come l’impossibilità di espandere la memoria o la mancanza del jack audio. Tuttavia non influenzeranno così negativamente l’ergonomia d’uso da farci cambiare idea sul giudizio, oltre al fatto che sono scelte strutturali già fatte anche da molti altri marchi.

huawei p20 award 2

Considerando tutte le caratteristiche nell’insieme, P20 Pro è uno smartphone molto interessante, in grado di soddisfare le necessità di molti utenti, da chi vuole un prodotto per lavorare a chi vuole giocare, a chi ama la fotografia. Il tutto a un prezzo non differente rispetto a quello degli altri top di gamma, anzi, potenzialmente a un prezzo inferiore. Per questi motivi conferiamo al P20 Pro il nostro Award che lo identifica tra i prodotti migliori del 2018.


Tom’s Consiglia

Ti piace il P20 ma cerchi qualcosa di più economico? Sicuramente il P20 Lite è la soluzione più adatta.

Huawei P20 Pro

Huawei P20 Pro è probabilmente il top di gamma da battere in questa prima parte del 2018. Oltre alcune specifiche tecniche del fratello minore P20 (Kirin 970, 128 GB di storage) guadagna un display AMOLED e addirittura una tripla fotocamera posteriore, con sensore principale da ben 40 MP. Un comparto fotografico che ci ha particolarmente colpiti in fase di recensione, il migliore in questo momento in ambito smartphone. Completa il quadro una qualità costruttiva da primo della classe, con tanto di certificazione IP67 per l’impermeabilità.

10
10
Verdetto

P20 Pro è in grado di soddisfare le necessità di tutti gli utenti, da chi vuole un prodotto per lavorare a chi vuole giocare, a chi ama la fotografia. Uno smartphone che convince a 360 gradi.

Pro

Design, supporto Dual-SIM, audio stereo, fotocamera, modalità PC.

Contro

Non si può espandere la memoria, manca il jack audio.