Android

Redmi K40 arriverà in diverse versioni, non solo con SoC Snapdragon 888

Redmi è a lavoro per annunciare al più presto la sua nuova serie K40, dopo il successo fatto registrare dai precedenti modelli. Vari produttori si stanno preparando infatti a lanciare una nuova generazione di device equipaggiati con il nuovo SoC di fascia alta creato da Qualcomm, lo Snapdragon 888. Tra questi non mancherà all’appello neanche Redmi che proprio con il K40 potrebbe far debuttare l’ultimo processore dell’azienda statunitense.

Redmi K30 Ultra

Tuttavia, lo Snapdragon 888 non sarà l’unico chip ad essere utilizzato per la serie. Nella giornata di ieri, Lu Weibing, vicepresidente di Xiaomi Group e direttore generale del marchio Redmi e Wang Teng, direttore produttivo di Xiaomi / Redmi, hanno iniziato a riscaldare l’ambiente, affermando che i prossimi device della serie K40 saranno disponibili in diverse versioni e non implementeranno solo lo Snapdragon 888. Ci saranno infatti anche dei modelli spinti dalla controparte Mediatek e secondo le ultime indiscrezioni, una delle serie potrebbe comprendere il nuovo SoC Dimensity 1200. Al momento, non ci sono molte informazioni su questo smartphone ma ci aspettiamo di ottenere maggiori dettagli sul design e sulle altre specifiche nel corso delle prossime settimane.

Post Weibo

Almeno il prezzo di vendita dovrebbe essere certo e partirebbe da 2999 yuan, circa 384 euro al cambio, una cifra interessantissima viste le presunte caratteristiche finora conosciute. Secondo il noto tipster @DigitalChatStation, la nuova serie Redmi adotterà uno schermo OLED con refresh rate a 120Hz. Inoltre, stando a quanto riferito dai due dirigenti, il display potrebbe stabilire un record già prima del lancio, diventando lo schermo piatto più costoso dell’intero settore. Tuttavia, l’anima sarà quella di un “dispositivo economico”.

Tornando alla versione attuale, il Redmi K30 Pro utilizza una camera pop-up con uno schermo privo di cornici, con un design poco comune tra i dispositivi 5G (il che potrebbe essere un vantaggio) e con una frequenza di aggiornamento ferma ai classici 60Hz. Redmi non vorrà sicuramente fermarsi qui ed il passaggio ai 120Hz consentirebbe al device di fare un notevole balzo in avanti nel mercato, senza dimenticare la presenza degli ultimi processori Qualcomm e Mediatek utilizzati quasi sempre su altri modelli decisamente più costosi. Il prossimo K40 potrebbe realmente rappresentare la rivelazione di questa prima parte del 2021.

Lo Xiaomi Redmi Note 9 Pro con super display è disponibile all’acquisto su Amazon con oltre il 20% di sconto. Lo trovi a questo link.